‘NESSUNA DIFFERENZA TRA DISSIDENTI E PROVOS’. L’OPINIONE DI UNO PSICHIATRA

Uno dei principali psichiatri del Nord Irlanda è convinto che non esista alcuna differenza tra i dissidenti repubblicani e la Provisional IRA, ‘fanno ciò che hanno sempre fatto’

Philip McGarry, ex presidente della Royal Society of Psychiatrist in Irlanda del Nord ha ammonito che, a meno che “la tradizionale retorica dopo gli omicidi” non venga affrontata, Lyra McKee non sarà l’ultima vittima.

Egli sostiene che rilasciare una “dichiarazione nauseante” che giustificghi l’omicidio, è esattamente quello che alcuni di quelli che ora criticano l’omicidio di Lyra McKee fecero “spudoratamente” loro stessi durante i Troubles.

La morte della giornalista Lyra Mckee, durante degli scontri scoppiati a Creggan la sera del 18 aprile, ha suscitato unanime condanna e disgusto da parte del mondo intero.

“Alcuni commentatori hanno definito la New IRA come ‘illusa’ e ‘pazza’, li hanno appellati ‘mostri’ e persino ‘l’Anticristo’, impegnati in attività ‘insensate’. Questo è fuorviante”, ha dichiarato McGarry.

“La Newn IRA non è malata di mente, né psicopatica, e il suo scopo di uccidere gli agenti di polizia, lungi dall’essere privo di senso, è esattamente quello che aveva sperato”.

“Queste persone stanno facendo quello che l’IRA ha sempre fatto, ovvero stanno usando la forza fisica per perseguire un’agenda politica”.

Il Dott. McGarry parlando di suo padre defunto, chirurgo per 40 anni al Mater Hospital a Belfast, ha ricordato: “Una volta disse ironicamente agli studenti di medicina: ‘Sai, una milza protestante con dentro una pallottola sembra proprio una milza cattolica con una pallottola dentro”.

“Se oggi fosse vivo, riconoscerebbe la nauseante affermazione di Saoradh che giustifica l’uccisione di Lyra McKee, esattamente identica a quelle rilasciate dai repubblicani e dai lealisti negli anni ’70 e ’80”.

“La New IRA noterà senza dubbio la dissonanza cognitiva di coloro che li criticano per aver fatto quello che fecero loro stessi senza vergogna”.

“Se siamo seriamente intenzionati a far sì che l’uccisione di Lyra sia l’ultima, allora dobbiamo chiedere a tutti i leader delle comunità, politici, religiosi e altri ancora, che la causa dell’Irlanda e la causa dell’Ulster/Unionismo non giustifichino la morte di ogni singolo individuo”.

“Devono anche dichiarare che proprio come le uccisioni della Bloody Sunday, e quasi certamente alcune altre uccisioni per mano delle forze di sicurezza, erano ingiustificate e ingiustificabili, ogni uccisione da parte dell’IRA (Irish Republican Army) / UVF (Ulster Volunteer Force / INLA (Irish National Liberation Army) / UDA (Ulster Defence Association) fu ingiustificata e ingiustificabile”.

“Sarebbe anche utile desistere dal ripetere la pericolosa ‘formula’ di due comunità, che artificialmente ci divide ancora di più. Dopo tutto, di quale cosiddetta ‘comunità’ era parte di Lyra McKee?”

Ha aggiunto: “Facciamolo in sua memoria, anche per il bene della nostra generazione e di quelle future”.

Tratto da Belfast Telegraph

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.