GLI ‘ON THE RUNs’ DELL’IRA PERDERANNO L’IMMUNITA’?

Attentato ad Hyde Park

Attentato ad Hyde Park

Uno dei principali leader unionisti, ha rivolto un cauto benvenuto alla notizia secondo la quale  centinaia di lettere inviate a membri dell’IRA verranno revocate

Jeffrey Donaldson,MP del DUP, circa la decisione del Segretario di Stato  Theresa Villers – il cui annuncio è atteso per oggi – ha detto:”Se verrà confermato, sarà realmente una notizia molto buona per coloro che hanno dovuto subire sofferenze per mano dell’IRA.”
“Abbiamo sempre chiaramente spiegato come queste lettere fossero inaccettabili, e ci siamo rivolti al Segretario di Stato affinchè vengano annullate”.
“E’ inaccettabile che, in una società democratica, qualcuno possa ritenersi in ogni senso al di sopra della legge, in relazione al proprio coinvolgimento in attività terroristiche”.  Ed ha aggiunto: “Speriamo che il NIO invii un messaggio molto chiaro: le vittime hanno diritto alla giustizia e non esiste che possa essere concessa un’amnistia per un reato terroristico.”

Theresa Villers, comunicherà oggi ad un ristretto comitato di parlamentari del Nord Irlanda, che le lettere concesse a sospettati di terrorismo, verranno annullate, e che queste “non valgono più della carta sulla quale sono state scritte”.

L’esistenza delle cosiddette “comfort letters” è una delle conseguenze più controverse del Good Friday Agreement (Accordo del Venerdì Santo), ed è venuta alla luce all’inizio di quest’anno.  Esse erano riservate a sospettati di crimini di stampo terroristico, per reati commessi prima della firma del Good Friday Agreement nel 1998.

Una fonte dell’Esecutivo ha dichiarato “Ciò che il Governo è determinato a fare, è essere sicuro che, nessuno, tra coloro che abbiano ricevuto le lettere originali, debba avere dubbi sul fatto che possa fare affidamento sul fatto che tali lettere, possano proteggerli dal procedimento giudiziario che nuove prove potrebbero fare riemergere, nè da una rivalutzione delle indagini giàv esistenti, condotte dalla PSNI e dalle autorità inquirenti,che potrebbero portare ad una conclusione diversa rispetto all’originale”.

Theresa Villiers si troverà a ribadire la tesi del governo, secondo la quale che le lettere originali non costituiranno mai un’amnistia, un’immunità o un’esenzione dai processi.

Probabilmente, verranno diffuse nuove lettere, nelle quali i sospettati di terrorismo verranno informati che, la PSNI, si preparerà a promuovere un procedimento giudiziario, nel caso si ritenesse che ci siano prove sufficienti a loro carico.

L’esistenza degli “On the Runs” vennero alla luce durante il ‘fallito’ procedimento nei confronti di John Downey, sospettato di essere implicato nell’attentato di Hyde Park. Nel Febbraio 2014, durante le indagini, emerse che Downey beneficiò di una delle lettere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...