Tag Archives: good friday agreement

LA MORTE DI MARTIN McELKERNEY: “UN’ENORME TRAGEDIA”

I funerali dell’ex leader dell’INLA, Martin McElkerney si sono svolti ieri a West Belfast Martin McElkerney è morto suicida venerdi 17 maggio, dopo essere stato trovato in fin di vita al cimitero di Milltown, dove si era sparato 24 ore prima. Uomini, con il volto coperto e berretto in testa, hanno partecipato al corteo funebre fino alla St. Peter’s Cathedral.

Leggi altro

JOHN DE CHASTELAIN: “È CON GRANDE DISPIACERE CHE VEDO CONTINUARE LA VIOLENZA PARAMILITARE”

Una delle figure chiave del processo di pace, l’ex generale Canadese e diplomatico John De Chastelain, ha invitato a “compiere maggiori sforzi” per meglio applicare i principi del Good Friday Agreement  John De Chastelain fu a capo della Independent International Commission on Decommissioning , che riuscì nell’impresa di ottenere la dismissione degli arsenali dei gruppi paramilitari lealisti e repubblicani dopo l’Accordo

Leggi altro

ANTHONY McINTYRE SI RACCONTA: “NON MI OPPONGO ALLA PACE, MI OPPONGO AL PROCESSO DI PACE”

Ex combattente dell’IRA, rimasto 18 anni in carcere per aver ucciso un terrorista dell’UVF, Anthony McIntyre, ora 61enne, è diventato scrittore, ed è il fondatore di The Blanket e del seguitissimo blog The Pensive Quill. Riportiamo tradotta l’intervista di Laurence White Un non-violento, ma non un pacifista: così si descrive oggi Anthony McIntyre, una delle voci più forti nello sfaccettato

Leggi altro

NEW IRA AL SUNDAY TIMES: “LA BREXIT CI AIUTA A RECLUTARE NUOVI SOSTENITORI”

Il Sunday Times intervista membri della New IRA che assicurano continueranno a portare avanti “attacchi”, anche se consapevoli che tali azioni non porteranno ad un’Irlanda unita Il New IRA Army Council non ha alcun dubbio sull’odio che la propria campagna di violenza generi. I membri dicono di sapere che le persone non protesteranno fino quando non saranno ‘messe tutte insieme’

Leggi altro

STORMONT: NUOVI COLLOQUI AL VIA IL 7 MAGGIO

In una conferenza stampa congiunta a Belfast con il Tánaiste Simon Coveney, il Segretario di Stato per il Nord Irlanda ha annunciato che i colloqui sul ripristino delle istituzioni per il power-sharing riprenderanno il 7 maggio Karen Bradley, Segretario di Stato per il Nord Irlanda, ha detto che l’omicidio “disgustoso” della giornalista Lyra McKee ha “profondamente scioccato il mondo intero”.

Leggi altro

RIPRESA DEI COLLOQUI A STORMONT, IL COMUNICATO DI THERESA MAY E LEO VARADKAR

Il Primo Ministro britannico e il Taoseach hanno confermato la volontà di ripristinare il governo condiviso di Stormont Il Nord Irlanda è senza un governo da gennaio 2017, quando l’Assembly venne sospesa. Venerdì 6 aprile Theresa May e Leo Varadkar ha divulgato un comunicato condiviso sulla ripresa dei colloqui volti a ripristinare il power-sharing a Stormont. Motore del nuovo sviluppo

Leggi altro

BIRMINGHAM PUB BOMBINGS. LA GIURIA HA DELIBERATO CHE FU L’IRA AD ASSASSINARE LE 21 VITTIME

Le 21 persone uccise negli attentati ai pubs di Birmingham nel 1974 furono assassinate dall’IRA, a deliberarlo una giuria d’inchiesta presso il tribunale civile della città Due esplosioni causarono quella che un testimone ha descritto come “pura carneficina”, Le bombe devastarono il Mulberry Bush e il Tavern pubs di Birmingham la notte del 21 novembre, uccidendo 21 persone e ferendone

Leggi altro

“SAY NOTHING: A TRUE STORY OF MURDER AND MEMORY IN NORTHERN IRELAND”, INTERVISTA ALL’AUTORE

Riportiamo l’intervista rilasciata da Patrick Radden Keefe, autore del libro “Say Nothing: A True Story of Murder and Memory in Northern Ireland”, a William Brangham di PBSO News Hour. Il libro, appena uscito sul mercato, ha rappresentato per l’autore l’occasione di guardare ai Troubles attraverso gli occhi di alcui personaggi che ne sono diventati, anche loro malgrado, il simbolo. Tra

Leggi altro

INTERCOMM: DALL’UMILTÀ DEGLI INIZI AL RICONOSCIMENTO GLOBALE PER IL PEACE-BUILDING

Formatosi nel 1995, le origini di Intercomm, ente benefico per la pace di North Belfast, sono a dir poco affascinanti. Da un lato c’è Liam Maskey, un ex-internato repubblicano che lavora in aree nazionaliste e repubblicane; dall’altra parte c’è Billy Mitchell, un fedelissimo lealista con un background nel PUP che ha trascorso diciassette anni in prigione per attività associate all’UVF.

Leggi altro

UNA PETIZIONE DI 137.000 FIRME NON CONVINCE IL GOVERNO: NIENTE IMMUNITÀ PER I SOLDATI DEI TROUBLES

Nonostante una petizione di 137.000 firme il governo britannico ha deciso di non concedere immunità o amnistie ai soldati dei Troubles La petizione, apparsa sul sito ufficiale del governo britannico dopo la decisione di incriminare il soldato F per la Bloody Sunday, è stata firmata da 136.905 persone, molte delle quali provenienti da altre zone del Regno Unito. “Dopo il

Leggi altro
« Vecchi articoli