Tag Archives: Troubles

‘Squadroni della morte’ del British Army in Irlanda del Nord

Sembrano trovare conferma le affermazioni di ex membri della Military Reaction Force, responsabili dell’uccisione di 2 civili negli anni ’70 Nel 2012 Simon Cursey dichiarò al Mail on Sunday: “Le regole di ingaggio in Irlanda del Nord erano molto chiare: ti era permesso aprire il fuoco nei confronti di una persona che sparava attivamente contro di te o qualcuno con

Leggi altro

Kingsmills: i familiari delle vittime abbandonano l’inchiesta per il rifiuto di rivelare i sospettati dell’IRA

I parenti di alcune delle vittime di Kingsmills e l’unico sopravvissuto Alan Black si sono chiamati fuori all’inchiesta sul massacro, per il rifiuto di dare un nome ai 2 membri dell’IRA ritenuti responsabili delle uccisioni Si tratta dell’abbandono dell’inchiesta in segno di protesta, ma non del processo per il massacro che si consumò a Kingsmills il 5 gennaio 1976, quando

Leggi altro

Lurgan. I cancelli dell’interfaccia rimossi entro la fine dell’estate

La barriera dell’interfaccia è stata eretta un anno dopo l’Accordo di Pace,  a Margretta Park. Il Dipartimento di Giustizia ha affermato che la barriera non è più considerata necessaria La recinzione in acciaio dell’interfaccia, alta quasi 2 metri e mezzo, è stata eretta nel 1999, un anno dopo la firma del Good Friday Agreement. La barriera è di proprietà del

Leggi altro

“GLI ELETTORI DELLA REPUBBLICA NON DOVREBBERO PASSARE OLTRE LE VITTIME DELL’IRA”, AMMONISCE UN AUTOREVOLE COMMENTATORE

Eoghan Harris, ex socialista e un tempo repubblicano, oggi feroce critico del Sinn Fein, ha espresso il suo disappunto per l’ascesa del partito attraverso le pagine del The Sunday Independent “Una delle immagini più indelebili dell’Olocausto mostra i G.I. americani scortare civili tedeschi scioccati e singhiozzanti oltrepassando corpi scheletrici accatastati in un campo di concentramento”, ha scritto Eoghan Harris, commentatore

Leggi altro

OMICIDIO PAUL QUINN. L’IRA HA UCCISO 26 PERSONE DALL’ACCORDO DEL VENERDI’ SANTO, MA GUARDARE AL PASSATO “POTREBBE ESSERE PERICOLOSO”

Rev. Harold Good, tra i supervisori della decommissioning dell’IRA, esprime una visione positiva della situazione attuale “Da qualunque parte si provenga, tutti abbiamo un passato!”, ha dichiarato Rev. Harold Good, ex Primate della Chiesa d’Irlanda. “Quindi concentriamoci sul futuro. Questo è il chiaro messaggio dell’elettorato nordirlandese nelle nostre ultime elezioni. Guidare con gli occhi fissi sullo specchietto retrovisore non ci

Leggi altro

LA LIB CONFERMA: SI STRINGE IL CERCHIO INTORNO A 33 ‘IRA ON-THE-RUNS’

La PSNI ha confermato il piano di arrestare 33 membri dell’IRA che furono classificati come ‘ricercati’ prima di ricevere le cosiddette ‘comfort letters’ dal governo La notizia è stata rivelata a News Letter dalla Legacy Investigations Branch (LIB) della PSNI, nella persona del sovrintendente capo investigativo Bobby Singleton. L’indagine ha superato i cinque anni e 4 milioni sterline, spesi a

Leggi altro

PENSIONE ALLE VITTIME DEI TROUBLES: E’ LEGGE MA CON DELLE LIMITAZIONI

Il Segretario di Stato ha elogiato la tenacia degli attivisti delle varie campagne nate per vedere riconosciuti i diritti delle vittime dei Troubles Il Segretario di Stato, Julian Smith ha reso omaggio alla determinazione degli attivisti, poche ore dopo aver firmato una nuova legislazione che garantirà un vitalizio alle vittime che hanno riportato ferite gravi e invalidanti. Ma il fatto

Leggi altro

BLOODY SUNDAY 2020. MASSICCIA LA PRESENZA DI SAORADH

Saoradh, movimento rivoluzione ritenuto ala politica della New Ira, è stato fortemente criticata per aver partecipato in massa alla 48ma commemorazione della Bloody Sunday. In strada a marciare un migliaio di persone Più di 1.000 persone si sono radunate per ricordare i 14 morti del ​​30 gennaio 1972, quando i membri del reggimento paracadutisti del British Army aprirono il fuoco

Leggi altro

DOPO LE BREXIT, AUMENTA LA PRESSIONE DEGLI ATTIVISTI PER LA RIUNIFICAZIONE

Sabato 1 febbraio, il Regno Unito non fa più parte dell’UE I sostenitori hardcore della Brexit hanno festeggiato, ma c’è chi ha protestato lungo il confine tra il Nord Irlanda e la Repubblica. Unico denominatore comune: la riunificazione delle 32 Contee. “Sono nato e cresciuto lungo il confine”, ha detto Declan Fearon presidente del gruppo di pressione Border Communities Against

Leggi altro
« Vecchi articoli