COSTITUITO UN NUOVO FORUM DI VITTIME DEI TROUBLES

Nato un forum che dovrà fare i conti con l’eredità dei Troubles e costituito dai familiari di membri dei servizi di sicurezza uccisi, da gruppi di repubblicani e lealisti e da civili coinvolti nel conflitto nordirlandese

Sono circa 30 le vittime dei Troubles che si sono riuniti in un nuovo forum, che avrà il compito di dar voce alle necessità di chi in un certo qual modo ha sofferto durante decenni di violenze. Dovranno esprimere la loro opinione in merito a come deve essere definita una ‘vittima dei Troubles’ e di come l’Irlanda del Nord dovrebbe rapportarsi nei confronti dell’eredità di quel periodo storico il cui inizio è stato stabilito nell’anno 1969.
I loro consigli potranno essere di grande utilità sia per il Governo e che per la Victim Commission.
L’organico comprende ex membri delle forze di sicurezza, un ex prigioniero dell’IRA e vittime delle violenze lealiste.
Alcuni nomi sono noti ai più, altri meno.
Michael McKinney, fratello di William che ha trovato la morte durante la Bloody Sunday del 1972 a Derry.
Alan McBride la cui moglie e  suocero morirono nell’attentato dell’IRA a Shankill Road.
Willie Frazer già a capo del FAIR, Families Acting for Innocent Relatives.
Catherine McCartney, il cui fratello Robert è stato picchiato a morte due anni fa, all’esterno di un bar di Belfast.
Mark Thompson, dell’organizzazione Relatives for Justice.
Michael Culbert, ex prigioniero dell’IRA, condannato a 16 anni di carcere per aver ucciso un agente di polizia.  I suoi parenti sono rimasti uccisi a Bombay Street agli albori dei Troubles.
Il primo incontro formale si terrà a Belfast alla fine del mese di settembre. Nell’attesa è previsto un incontro più informale in Scozia. Una fonte della Victim Commission ha dichiarato che è stato scelto un alloggio scozzese perchè gli hotel locali avrebbero avuto difficoltà ad ospitare un gruppo di cui molti membri sono costretti su di una sedia a rotelle.

Vodpod videos no longer available.

Traduci l’articolo…
Share

New Troubles Victims Forum formed (BBC News Northern Ireland)
Almost 30 victims of the Troubles are to take places on a forum to advise on the needs of those who suffered during decades of violence.
Members of the Victims Forum will be asked for their views on how a victim should be defined and how Northern Ireland should deal with its past.
Their advice will be offered to the Executive and the Victims Commission.
It will include former members of the security forces, a former IRA prisoner and victims of loyalist violence.
Some of the people selected for the forum are well known, others less so.
They include Michael McKinney whose brother William was shot dead by soldiers on Bloody Sunday, Alan McBride whose wife and father-in-law died in the IRA’s Shankill Road bombing, and Willie Frazer who campaigns for victims of IRA violence.
Others include Catherine McCartney, whose brother Robert was beaten to death outside a Belfast bar two years ago, and Mark Thompson whose Relatives for Justice group has focussed on state violence.
Michael Culbert is a former IRA prisoner who was sentenced to 16 years in jail for killing a police officer.
His relatives were burned out of Bombay Street in the early days of the troubles.
The forum’s first formal meeting will take place in Belfast later this month.
Before that, members will travel to Scotland for a more informal gathering.
Victims Commission sources said a Scottish hotel was chosen because local hotels had difficulty accommodating a group with so many wheelchair users.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.