Tag Archives: british armed forces

“ROLLING THUNDER RIDE”: PIÙ DI 4000 BIKERS IN DIFESA DEL “SOLDATO F”

Invaderanno le strade di Londra il 12 aprile in difesa del “Soldato F”, ora 77enne, l’unico soldato che sarà incriminato per il massacro della Bloody Sunday: in più di 4000 bikers hanno dato l’adesione Il mondo dei veterani è insorto dopo la decisione del Public Prosecution Service di incriminare il “Soldato F” per l’omicidio di due delle vittime del massacro di

Continua a leggere

SAORADH: “NON ABBIAMO UN LEGAME CON L’IRA, MA LA LOTTA ARMATA E’ INEVITABILE”

Saoradh, partito repubblicano, affida al Derry Journal le proprie reazioni all’attentato di sabato scorso in Bishop Street Finché l’imperialismo rimarrà il potere dominante, ci saranno donne e uomini disposti a impegnarsi nella lotta armata rivoluzionaria Saoradh ha però negato ogni collegamento con l’IRA. Il Journal aveva riportato: “I rapporti dei media ipotizzano che Saoradh condivida la stessa interpretazione politica dei

Continua a leggere

LA CIRA MINACCIA: “INTENSIFICHEREMO LE OPERAZIONI CONTRO LA PRESENZA BRITANNICA”

Anno nuovo marchiato da una rinnovata dichiarazione di guerra rilasciata online dalla Continuity IRA In un post pubblicato online dal Continuity Sinn Féin, la CIRA fa sapere che “è in atto un processo di reclutamento, istruzione e addestramento”. “I frutti si vedranno nei prossimi mesi”, è la minaccia alle “forze britanniche nelle Sei Contee occupate”. “Non c’è alcun luogo sicuro

Continua a leggere

MICHAEL CAMPBELL TORNA LIBERO

Condannato in Lituania a dodici anni di carcere per traffico d’armi, Michael Campbell è tornato oggi in libertà per insufficienza di prove L’incubo di Michael Campbell è durato sei anni anni: era il 2008 quando un tribunale lituano lo condannò con l’accusa di aver tentato di comprare armi per la Real IRA. Ad incastrarlo era stata una controversa operazione dell’MI5:

Continua a leggere

CASO PEARSE JORDAN. LA FAMIGLIA: “L’INCHIESTA FU FALLACE”

L’High Court ha ascoltato il legale della famiglia di Pearse Jordan, in uno dei sette casi di alto profilo in cui si accusano le forze di sicurezza britanniche di essere ricorse allo shoot-to-kill, a discapito delle leggi per la protezione dei diritti umani Secondo testimoni oculari, Pearse Jordan, Volontario dell’IRA 23enne, fu ucciso da un colpo alla schiena mentre tentava di

Continua a leggere

EX CAPO DEL NI CIVIL SERVICE: “L’IRA FECE PULIZIA ETNICA”

Alla presentazione del nuovo libro del professor Henry Patterson, Ireland’s Violent Fronier,  Sir Kenneth Bloomfield ha definito la cosiddetta “border campaign” dell’IRA “pulizia etnica” Commentando il libro – che tratta non solo della campagna di confine dell’IRA durante i Troubles, ma anche dell’atteggiamento tenuto in quelle circostanze dal governo della Repubblica d’Irlanda e della collaborazione della la Garda con la RUC e

Continua a leggere

1974, L’ESERCITO BRITANNICO UCCISE UN 27ENNE: LE SCUSE DEL GOVERNO

John Pat Cunningham aveva 27 anni, ma un’età mentale tra i 6 e i 10 a causa di una grave infermità. Innocente ed indifeso, morì ucciso da due soldati dell’Esercito britannico in un campo vicino a casa, nella Contea di Armagh. La famiglia: “Non meritava di morire” La sua morte “una tragedia”: sono le parole del Ministero della Difesa a

Continua a leggere

TROUBLES, STOP ALLE INCHIESTE SU 14 OMICIDI: “MINACCIA ALLA SICUREZZA NAZIONALE”

Il massacro di Ballymurphy e l’omicidio di Manus Deery (15 anni) tra i casi aggiornati da John Leckey (senior coroner), dopo che l’Attorney General John Larkin ne aveva invece ordinato la riapertura. “Si metterebbe a rischio la sicurezza nazionale”,  è la giustificazione di Leckey Rabbia, delusione, incredulità: le famiglie delle vittime dei quattordici casi appena archiviati minacciano una risposta legale, in testa i

Continua a leggere

OPERATION BANNER, A BELFAST UNA STATUA AI MILITARI

Al vaglio del Belfast City Hall la costruzione di un monumento ai soldati dell’Esercito britannico che presero parte all’Operation Banner, ovvero l’invio delle truppe britanniche e della RUC in Nord Irlanda Una statua di bronzo da 55.000 sterline: è una delle proposte prese in considerazione dal Belfast City Hall per “rendere omaggio ai membri delle forze di sicurezza e ai

Continua a leggere

CENTINAIA I MEMBRI DELL’IRA “DISSIDENTE”

“Si crede che il nuovo gruppo dissidente formato dalla fusione di Real IRA, RAAD e di un terzo gruppo possa contare centinaia di membri”: lo scrive il corrispondente politico dell’Irish Times Si inseguono le teorie sulla nuova “IRA” dissidente, che ha rilasciato il 26 luglio uno statement ufficiale firmato da un “Army Council”. Poiché il gruppo ha origine da altri

Continua a leggere
« Vecchi articoli