MAIRIA CAHILL: “HO PAURA PER LA MIA INCOLUMITA'”

Mairia Cahill

Mairia Cahill

Mairia Cahill – che sostiene il movimento repubblicano sia stato coinvolto nell’insabbiamento di un abuso sessuale – dice di temere per la sua sicurezza a seguito di una “campagna online di diffamazione”. Intanto è emersa la sua appartenenza al gruppo Republican Network for Unity 

Mairia ha creato scompiglio nella politica del Nord Irlanda, dopo aver rivelato che i repubblicani risposero alle sue accuse di stupro contro un membro dell’IRA, interrogandola ed imponendole un codice di silenzio, per proteggere il movimento.

Il suo presunto aggressore negò sempre le sue accuse, e fu assolto quando la Cahill ritirò la sua testimonianza.

Mairia Cahill, pronipote dell’ex leader dell’IRA Joe Cahill, ha dichiarato al Belfast Telegraph di essere stata vittima di attacchi sui social networks e di essere stata costretta a fuggire nella Repubblica, dove ora vive ad un indirizzo segreto.

“Sì, temo per la mia sicurezza, la mia sicurezza personale è una delle principali preoccupazioni in questo momento”, ha dichiarato esprimendo il sospetto che dietro alle diffamazioni on line ci sia chi ha abusato di lei. “Mi accusano di essere un agente del MI6, di avere avuto per anni una relazione con un presunto stupratoce,  per cercare di infangare Gerry Adams. E ‘tutto molto sconvolgente'”, ha aggiunto la donna.

Il leader dello Sinn Fein, trovandosi al centro di questa bufera, ha detto di aver collaborato con la PSNI nel corso delle indagini sullo stupro e giovedì ha rilasciato un’altra dichiarazione in cui si definisce “personalmente inorridito” dai commenti a lui attribuiti da Mairia Cahill.

Il caso è stato discusso la scorsa settimana nel corso di una una sessione straordinaria del Dail. In questa occasione Gerry Adams ha chiesto scusa alle vittime di abusi sessuali per mano dell’IRA, durante i Troubles.

Intanto il Belfast Newsletter rivela che la donna, è stata in passato membro del gruppo ‘dissidente’ Republican Network for Unity. Avrebbe ricoporto il ruolo di segretaria dell’organizzazione nel 2010, solo per un brevissimo periodo.

Sull’argomento è intervenuta la stessa Cahill attraverso il sito di Slugger O’Toole che ne ha pubblicato una dichiarazione, vi cui trovate quì la versione integrale.

“Non c’era nulla di illegale nel RNU. Non è mai stato coinvolto in qualsiasi azione armata”.

“Solo molto tempo dopo aver lasciato il gruppo, questo è stato pubblicamente associato a supporto di una particolare organizzazione”.

“La mia opposizione alla violenza è stata coerente per tutta la vita, anche se alcune persone potrebbero aver trovato strano tutto questo, quando ero nello Sinn Fein.”

Mairia Cahill sostiene che ogni tentativo di etichettarla come una “dissidente pericolosa”, è una calunnia.

Ha scritto su Twitter: “Io sono per la pace, pro-giustiazia penale, pro-verità. Io sono contro l’insabbiamento di abusi”.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...