NOTTE DI DISORDINI A DERRY. INCENDI E MOLOTOV CONTRO LA PSNI

Incidenti in Moss Park, Northland Park e Galliagh Park. La sera precedente incendio al sottostazione della Northern Ireland Electricity che aveva causato l’interruzione dell’elettricità in 3000 abitazioni

Due arresti sono il risultato di una notte di tensioni a Derry.

Fermato un ragazzo di 21 anni come conseguenza dei disordini divampati in Moss Park, alle 21 di venerdì sera.

In manette un 17enne dopo l’attacco subito dagli agenti del Police Service of Northern Ireland in Northland Road, all’1 della scorsa notte Nessuna notizia di ferimenti.

E’ stata poi la volta di un cassonetto dato alle fiamme in Galliagh Park. Intervenuti la polizia e i vigili del fuoco.

Alle 18.45 della  sera precedente un incendio – che aveva avuto origini probabilmente da materiale utilizzato per i bonfires dato alle fiamme da alcuni giovani – aveva invaso la sottostazione della Northern Ireland Electricity nell’area di Templepark, causando l’interruzione della fornitura di energia elettrica in 3000 abitazioni. Il servizio è stato ripristinato nell’arco di un paio di ore con l’intervento dei tecnici della NIE.

“Non solo le azioni di alcuni giovani senza cervello hanno arrecato notevoli disagi ai residenti della zona, ma hanno causato anche un reale sconvolgimento e ansietà”, ha commentato Mark Durkan MLA per lo SDLP.

“E’ estremamente positivo che le conseguenze di questo atto vandalico non siano stati ancor più gravi, infliggendo lesioni o danni significativi alle case vicine.”

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.