MASSACRO DI BALLYMURPHY, I FAMILIARI DELLE VITTIME A COLLOQUIO CON PATTERSON

Dopo la ‘vittoria’ ottenuta dai familiari delle vittime della Bloody Sunday, i familiari delle vittime del massacro di Ballymurphy chiedono ora un colloquio con il Segretario di Stato

I familiari delle 11 vittime del massacro di Ballymurphy incontreranno Owen Patterson, Segretario di Stato dell’Irlanda del Nord.
Il massacro si consumò tra il 9 e l’11 Agosto del 1971, nell’ambito dell’Operation Demetrius guidata anche in questo caso dal reggimento paracadutisti del British Army. L’operazione era volta ad arrestare i sospettati di implicazione in attività paramilitari.
Le truppe più tardi dichiararono di aver aperto il fuoco dopo essere stati attaccati a loro volta.
Briege Voyle, figlia di una delle vittime, sostiene che: “La Bloody Sunday si sarebbe potuta evitare se le autorità avessero guardato quanto che è successo a Ballymurphy”.
I familiari delle vittime con il sostegno del leader del Sinn Fein stanno portando avanti la loro battaglia per un’inchiesta indipendente internazionale. Lo stesso Gerry Adams oggi ha descritto gli eventi di Ballymurphy come “un altro esempio lampante della brutalità con cui hanno agito i paracadutsti e di come il sistema britannico li abbia coperti” e ha aggiunto: “Il governo britannico nel riconoscere il torto fatto a Derry deve riconoscere il male fatto a Ballymurphy e altrove, e a queste famiglie. Deve rendere pubbliche scuse per quello esso e le sue forze armate hanno commesso”.

Traduci l’articolo…
Share

Ballymurphy families to meet NI Secretary (U TV)
Families of 11 people killed in west Belfast, by the same parachute regiment involved in Bloody Sunday six months later, are to meet the Northern Ireland Secretary.
Owen Paterson will hold talks with relatives who also want an inquiry into the shooting dead of their loved ones in Ballymurphy, following Lord Mark Saville’s report into the killings in Londonderry.
The Ballymurphy killings in August 1971 took place during the Army’s Operation Demetrius – the arrest of those who would be interned on suspicion of involvement in paramilitary activity.
The troops later claimed they opened fire after being shot at by republicans.
Victims included Catholic priest Father Hugh Mullan and mother-of-eight Joan Connolly – her daughter Briege Voyle said at a press conference on Thursday: “Bloody Sunday could have been avoided if the authorities had looked in to what happened in Ballymurphy.”
As the relatives called for an international independent investigation, Sinn Fein President Gerry Adams described the events in Ballymurphy as “another striking example of the brutality with which the paras acted and how the British system then connived in a cover-up.”
He added: “The British government in acknowledging the wrong done in Derry must acknowledge the wrong done in Ballymurphy and elsewhere and to these families. It must make a public apology for what it and its armed forces did.”
Government sources have indicated a meeting will go ahead.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.