I LEALISTI HANNO DATO INIZIO AL DISARMO

L’Ulster Volunteer Force, una delle maggiori organizzazioni paramilitari lealiste, ha dato inizio al disarmo.
Dopo le speculazioni delle ultime settimane, si è avuta oggi notizia che il Generale John de Chastelain è stato testimone di una serie di smantellamenti.
Portare i lealisti a rinunciare alle proprie armi è stata una delle battaglie più difficili nel programma del processo di pace. Il fatto che essi stessi non costituiscano parte politica, ha reso il tutto ancor più complicato.
Il Generale De Chastelaine, già testimone dello smantellamento degli arsenali dell’IRA, è stato lo scorso mese a Belfast. Proprio in quel periodo, i gruppi paramilitari lealisti hanno iniziato a mettere da parte i propri armamenti.
Essi non hanno distrutto tutte le armi e non è previsto per il momento alcun annuncio ufficiale, ma si attendono per le prossime ore le reazioni dei governi britannico e irlandese e da parte dell’amministrazione del power-sharing (condivisione di potere).
I lealisti dovranno continuare il processo fino al completo smantellamento del proprio arsenale.
Il Chief Constable Hugh Orde ha affermato che si tratta di una ‘notizia molto buona’. “Molte pistole saranno tolte dalle strade per decisione presa in comune da UDA e UVF”.

Le reazioni politiche (BBC News Northern Ireland)

Vodpod videos no longer available.

Loyalists begin to decommission weapons (Rté)
Loyalist paramilitary organisations in Northern Ireland have begun to decommission their weapons.
Over the past few weeks, the chairman of the decommissioning body, General John de Chastelain, has witnessed decommissioning by a number of paramilitary groups.
Getting loyalist paramilitaries to give up their guns has been one of the most significant challenges of Northern Ireland’s still evolving peace process.
Advertisement
The loyalists are not significant political players and this factor has made persuading them to renounce violence all the more difficult.
However, for the best part of two years considerable effort has gone on behind the scenes to cajole and pressure the loyalists to decommission.
General John de Chastelain, the Canadian who oversaw IRA decommissioning, was in Belfast last month.
During that time the two main loyalist paramilitary organisations, the UVF and the UDA, put weapons beyond use.
They have not decommissioned all their weapons.
An official announcement about what took place was not expected for several weeks. However, with so many parties involved, a leak was inevitable and a reaction from the British and Irish governments and Northern Ireland’s power-sharing administration is expected today.
The loyalists will now be expected to continue with the process they have started until all their weapons are put beyond use.
PSNI Chief Constable Hugh Orde has hailed the move as ‘very good news’.
He said: ‘More guns are off the streets as a result of the decision by both the UDA, as I understand it, and the UVF.’

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.