Tag Archives: loyalist paramilitaries

La minaccia lealista incombe su politici e giornalisti del Nord

Fonti affermano che le minacce nei confronti di membri dell’Assembly siano opera di elementi dell’UDA di East Antrim I paramilitari lealisti hanno lanciato minacce contro i rappresentanti eletti di SDLP , Ulster Unionist Party (UUP) e Alliance. Le vittime designate sono Steve Aiken, leader dell’UUP, e il suo collegata Doug Beattie, il vicepresidente dell’Assembley Patsy McGlone (SDLP) e Stephen Farry

Continua a leggere

ELEZIONI EUROPEE. I PARAMILITARI LEALISTI DEVONO FAR CONVERGERE I PROPRI VOTI AI PARTITI UNIONISTI

I paramilitari lealisti hanno esortato gli elettori a schierarsi per i candidati unionisti alle elezioni europee di giovedì – e a non convogliare i propri voti a partiti come Alliance, sostenendo che farlo sarebbe “considerato come un voto contro l’Unionismo” Il consiglio sul voto è emerso dal Loyalist Communities Council, un gruppo di ombrello per gruppi paramilitari lealisti illegali formatosi

Continua a leggere

LA PSNI “NON RIVELÒ INFORMAZIONI RILEVANTI” SU ALCUNE STRAGI LEALISTE

La PSNI non rivelò al Police Ombudsman “informazioni vitali” su alcune stragi lealiste. Il Police Ombudsman Michael Maguire ha contattato il Ministero della Giustizia perché venga attuata una revisione di come la PSNI rivela le informazioni. Relatives for Justice: “Dovrebbe essere segnalata come questione urgente” Le immediate scuse della PSNI, che dichiara “di non avere, semplicemente, le risorse sufficienti per affrontare i

Continua a leggere

JOHN FINUCANE: “MIO PADRE FU AMMAZZATO PER METTERE A TACERE GLI AVVOCATI”

Per marcare il trentesimo anniversario dalla morte di Pat Finucane, avvenuta il 12 febbraio 1989, il figlio ha tenuto un discorso al St. Mary’s University College di Belfast Pat Finucane era l’avvocato di chi non aveva voce: rappresentò membri dell’IRA, prigionieri, le famiglie di coloro che erano stati uccisi dalle forze di sicurezza, e Bobby Sands in persona. Fu ucciso

Continua a leggere

2018: ATTACCHI IN STILE PARAMILITARE IN CALO DEL 50%

Gli attacchi in stile paramilitare sono diminuiti del 50% nel corso dell’ultimo anno: a rivelarlo le statistiche della Police Recorded Security Situation pubblicate ieri Dal 1 febbraio 2018 al 31 gennaio 2019, sono stati registrati 13 casi di sparatorie in stile paramilitare, rispetto ai 28 casi dell’anno precedente. I paramilitari Repubblicani sono responsabili di undici di questi attacchi. Tutti, tranne

Continua a leggere

OMICIDI UVF, CAUSA CIVILE CONTRO LA PSNI PER DISTRUZIONE DI PROVE

I familiari di due adolescenti uccisi dal settarismo lealista ad Armagh nel 1994 citeranno la PSNI in giudizio in un processo civile per distruzione di prove  Gavin McShane, diciassette anni, fu ucciso insieme all’amico Shane McArdle mentre giocava con un videogame in un deposito di taxi. A sparare furono i paramilitari lealisti dell’Ulster Volunteer Force (UVF). Alla luce dell’anniversario della sua

Continua a leggere

CONDANNATO WILLIAM ‘MO’ COURTNEY: MINACCIÒ RAYMOND McCORD

Il lealista William ‘Mo’ McCord è stato condannato per aver minacciato Raymond McCord, attivista di alto profilo per le vittime dei Troubles La sentenza è attesa per il mese prossimo. Ritirata, invece, l’accusa di aver molestato verbalmente Jackie Coulter, figlia di un leader dell’UDA ucciso durante una faida lealista nel 2000. Courtney è stato dichiarato colpevole di aver urlato “ti

Continua a leggere

FRAZER AL CONSIGLIO DI MAGHERAFELT: “MI HANNO ESCLUSO DAL MEETING”

“Mi hanno deliberatamente chiuso fuori”: è la ‘denuncia’ di Willie Frazer, che intendeva perorare davanti al Consiglio la rimozione di una targa in memoria di due membri dello Sinn Féin uccisi dai lealisti   Accompagnato da un gruppo di sostenitori, l’attivista lealista avrebbe voluto partecipare al  meeting: “Ma le persone comuni non sono ammesse”, ha denunciato ai giornali. La targa

Continua a leggere

“UN MIGLIAIO” LE FAMIGLIE CACCIATE DI CASA DAI LEALISTI NEL 2013

A lanciare l’allarme è Raymond McCord, il cui figlio fu ucciso dall’UVF nel 1997 Il numero delle famiglie rimaste senza casa a seguito di minacce e intimidazioni ad opera di gruppi paramilitari lealisti è il più alto degli ultimi cinque anni: questi i preoccupanti dati forniti da McCord. Ancora più allarmante, ha inoltre aggiunto, è il fatto che spesso la PSNI

Continua a leggere

VITTIMA DELL’UDA SFIDA: “NON MI SBATTERANNO FUORI DA SHANKILL”

Tracey Coulter, figlia di un leader UVF e vittima di un attacco incendiario da parte dell’UDA, ha lanciato una sfida ai suoi persecutori: “Non riusciranno a sbattermi fuori da Shankill a forza di incendi” Si sono arrampicati sul tetto, ne hanno rimosse delle parti e poi hanno fatto colare petrolio all’interno dell’abitazione: la famiglia di Tracey Coulter, di cui nessuno

Continua a leggere
« Vecchi articoli