IL NUJ CONDANNA I GRAFFITI INTIMIDATORI CONTRO UNA GIORNALISTA DI DERRY

Il National Union of Journalists ha condannato i graffiti ‘vili e pericolosi’ apparsi a Creggan, Derry

Leona O’Neill, colonnista del Belfast Telegraph e freelance,  nei giorni scorsi aveva pubblicato sul suo profilo Twitter l’immmagine dei graffiti intimidatori con cui era stato imbrattato un muro a Creggan, area prettamente repubblicana di Derry, città dove risiede la giornalista.

“Non sono né un informatore della MI5, né un’istigatrice di merda. Sono una giornalista, lavoro nella mia città cercando di provvedere alla mia famiglia. Considero questo, una minaccia per la mia sicurezza. Chiedo ai leaders della comunità di aiutarmi a rimuovere questo pericoloso insulto adesso”.

Leona O’Neill fu testimone del ferimento a morte di Lyra McKee, uccisa durante un riot proprio a Creggan, il 18 aprile 2019. La New IRA ammise le proprie responsabilità nella morte della giovane giornalista.

Sembrerebbe che le minacce siano giunte dopo che la O’Neill, lo scorso weekend,  aveva rivelato la partecipazione alla Bloody Sunday March  della banda repubblicana Tommy Roberts/Stevie Mellon RMFB, indicata come collegata a Saoradh, a sua volta ritenuta ala politica della New IRA.

In una dichiarazione congiunta Michelle Stanistreet, Segretaria Generale, e Séamus Dooley, Assistente Segretaria Generale del NUJ, hanno dichiarato:

“Condanniamo fermamente questa vile e pericolosa minaccia. È un chiaro tentativo di intimidire una giornalista che lavora duro e con impegno. Leona ha dimostrato di essere una giornalista di resilienza con una forte passione per Derry. Invitiamo i leader civici e della comunità a sostenere i giornalisti e a difendere la libertà dei media”.

“Non può esserci posto in una democrazia per un simile comportamento. I giornalisti devono essere liberi di denunciare senza intimidazione. Descrivere un giornalista come un agente di una forza di polizia è pericoloso e costituisce una minaccia alla loro capacità di svolgere il proprio lavoro”.

I graffiti sono stati successivamente celati con della pittura.

graffiti vs leona oneill painted

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.