BLOODY SUNDAY. EAMON McCANN: “LA LOTTA PER LA GIUSTIZIA CONTINUA”

Eamonn McCann ha chiesto che la “lotta per la giustizia” continui dopo che il Public Prosecution Service ha annuciato che solo il soldato ‘F’ dovrà affrontare l’accusa di omicidio e tentato omicidio per la strage della Bloody Sunday

Eamonn McCann ha condiviso  un nuovo graffito scritto sul Free Derry Wall che recita “niente giustiza, niente pace”.

Derry risponde. Senza giustizia non può esserci pace. Niente giustizia, niente pace. La lotta per la giustizia per le vittime della Bloody Sunday continua

Parlando nella Guildhall oggi 14 marzo, Eamonn McCann ha dichiarato a Derry News che è “sconvolgente” che nessun soldato britannico di alto rango debba affrontare procedimenti giudiziari e crede che altri dovrebbero essere indagati per spergiuro perchè “non uno dei soldati ha detto la verità”.
Ha commentato: “C’è sicuramente delusione da parte di alcune famiglie, non sono un’organizzazione con un’unica linea di pensiero, sono tutti individui e ci sono persino membri diversi della stessa famiglia con punti di vista diversi. C’è chi dice che dobbiamo continuare le campagne perché non abbiamo ancora ottenuto la piena verità e non abbiamo avuto rivalsa”.
“E ci sono altre famiglie che penseranno che è così, abbiamo fatto una campagna per così tanto tempo, abbiamo fatto del nostro meglio e adesso basta. È un po’ presto per trovare una soluzione, siamo solo a un’ora o un’ora e mezza dall’annuncio della messa in stato di accusa”.
“Ci sono una serie di cose che devono ancora essere risolte, una di queste è lo spergiuro. Ora ci saranno indagini sullo spergiuro e credo che un certo numero di soldati abbiano commesso spergiuro e sono stati avvertiti da Saville che testimoniando, avrebbero parlato sotto giuramento”.
“Ha dato un avvertimento formale, ma nessuno di loro poteva dire la verità. Non un solo soldato britannico che abbia fornito prove all’indagine di Saville ha detto la verità, non uno”.

McCann ha detto che è sconvolgente che nessuna delle gerarchie dell’esercito britannico sarà processata, a parte il soldato F, un soldato di basso rango.
“Nessun ufficiale verrà accusato, come se non avesse nulla a che fare con esso, come se quell’uomo e alcuni dei suoi amici fossero entrati, in modo indisciplinato, sfidando gli ordini e iniziando a sparare colpi letali a migliaia di metri. Sparargli da venti metri e in un’occasione, oltretutto, sparò con un fucile a carica automatica contro il corpo di Jim Wray che giaceva a terra ad un metro. Per gli standard della NATO è un fucile da battaglia.
“Quindi quando arriverà la piena verità, la Bloody Sunday esprimerà la crudeltà dello Stato nel momento in cui decide di abbattere ciò che ritiene come elementi ribelli”.
Ha continuato: “In un certo senso è giusto e corretto che il Ministero della Difesa debba pagare le spese legali dei soldati, perché dopotutto è stato il Ministero della Difesa che ha inviato qui i soldati. È stato il Ministero della Difesa che ha inviato paracadutisti nel Bogside, quindi hanno un sacco di cose cui rispondere, ma non c’è alcun segno che accetteranno tutto questo”.

Tratto da Derry Now

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.