ATTENTATO AD ENNISKILLEN: L’INTELLIGENCE BRITANNICA SAPEVA

Una lettera anonima sostenne che gli inglesi sapessero dell’attentato pianificato ad Enniskillen

Trent’anni fa, un anonimo scrittore inviò una missiva al governo irlandese affermando che l’Intelligence britannica sapeva in anticipo dell’attentato a Enniskillen, ma scelse di non fare nulla al riguardo, poiché riteneva si sarebbe ritorto contro l’IRA.

L’attentato di Enniskillen, avvenuto il Giorno della Memoria 8 novembre 1987, fu una delle peggiori atrocità dei Troubles. Dodici persone rimasero uccise quando una bomba dell’IRA fece saltare le mura di un edificio accanto al cenotafio della città, seppellendo dozzine di spettatori sotto le macerie.

Sei giorni dopo l’attentato, Brian Lenihan, Tánaiste e Ministro degli Affari Esteri, ricevette una lettera battuta a macchina. A scriverla fu un uomo che sosteneva di essere così spaventato, da guidare attraverso il confine per sperdirla.
Affermò di essere un agente dell’MI5 operante in Irlanda del Nord per 18 mesi come membro della sezione speciale, creata per infiltrarsi nelle organizzazioni paramilitari.

Elencò i modi con cui l’Intelligence britannica cercava di colpire i paramilitari repubblicani, tra cui anche la manipolazione – attraverso la moglie – di Dessie “The Border Fox” O’Hare, “uno psicopatico”.
La MI5 sapeva in anticipo dei piani dell’IRA a Enniskillen.
L’Intelligence britannica sapeva quando e dove l’IRA avrebbe posto l’ordigno, le sue dimensioni e i tecnicismi.
“La nostra sezione decise di cambiare il dispositivo di temporizzazione e lasciare che l’esplosione avvenisse in modo che l’IRA potesse raggiungere il proprio obiettivo, dando origine ad una forte reazione contro se stessa”.
“La nostra sezione calcolò che in un clima avverso all’IRA, avrebbero potuto essere implementate tutte le misure di sicurezza, inclusa l’estradizione”.

L’autoproclamato operativo suggerì anche che il coinvolgimento della MI6 negli attentati di Dublino e Monaghan era ‘ben nota’ nella MI5.

Se avessi più coraggio, uscirei allo scoperto e dimostrerei ancor meglio ciò che sto dicendo ora

La lettera fu spedita al Tánaiste, ma intestata in forma generica. Si pensa che la missiva fosse destinata ad una diffusione più ampia, compresa la stampa.

Fonte The Irish Times

Potrebbe anche interessarti: Did MI5 Or The IRA Kill The Enniskillen Dead? The Evidence May Be In A Letter We Cannot SeeThe Broken Elbow

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.