BLOODY SUNDAY. ‘NESSUNA COMPASSIONE’ PER TED LODEN

La reazione di John Kelly, fratello di una delle vittime della Bloody Sunday, alla notizia dell’uccisione del Colonnello Ted Loden (Comandante del Reggimento Paracadutisti responsabili del massacro del 30 gennaio 1972 a Derry) durante una rapina a Nairobi, in Kenia

“Ha mentito dinnanzi al Widgery (Tribunal) nel 1972 e , quando ha fornito testimonianza nel corso della Saville Inquiry più di trent’anni dopo, ha continuato a raccontare palesi menzogne”. Sono queste le dure parole pronunciate da John Kelly, fratello di Michael morto a soli 17 anni il 30 gennaio 1972 a Derry, in quella da tutti ricordata come la Bloody Sunday.

Ted Londen, fu  il Colonnello al comando del I Reggimento Paracadutisti che quella domenica di 31 anni fa esplose i suoi colpi su una folla di civili disarmati.

Lord Saville ha largamente sollevato il Colonnello Loden dalle responsabilità nella strage, sottolineando che gli eventi si evolsero così rapidamente “dopo che i soldati sbarcarono nel Bogside“,  da non permettergli di rendersi realmente conto di quanto stesse accadendo , dandogli quindi adito di presupporre che i suoi soldati fossero venuti sotto attacco da paramilitari repubblicani e quindi legittiimati a rispondere al fuoco.

“La gente può dire che è stato assolto da Saville , ma non è mai stato assolto dalle famiglie di coloro che sono stati assassinati dai suoi uomini”, ha sottolineato Kelly. “Va inoltre ricordato che , durante la sua testimonianza , egli è stato offerto , ma ha rifiutato, l’occasione di chiedere scusa personalmente alla famiglia di uno di quelle vittime. Quindi , dal mio punto di vista , non ha mai mostrato alcun rimorso per quello che è successo”.

“Sembrerà crudele , ma non ho alcuna compassioneper lui. E’ morto di morte violenta – così come mio fratello per mano dei suoi uomini”.

John Kelly - Bloody Sunday

John Kelly, fratello di Michael vittima del fuoco britannico il 30 gennaio 1972 a Derry (Bloody Sunday)

Articoli Correlati

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...