SECONDINO ASSASSINATO SULLA M1. LA FAMIGLIA CHIEDE ‘NESSUNA RAPPRESAGLIA’

“La tristezza e il dolore in un’altra casa non porteranno a nulla”. I familiari di David Black, agente carcerario freddato sulla M1, chiedono non avvenga alcuna ritorsione. David Black, in servizio da più di 30 anni prima nel Maze e poi a Maghaberry, era ormai prossimo alla pensione

Quello di David Black è il primo secondino vittima di un omicidio negli ultimi 20 anni. Da una prima ricostruzione l’uomo si stava recando al lavoro presso il carcere di massima sicurezza di Maghaberry, dove è tutt’ora in corso una protesta portata avanti da prigionieri repubblicani.

Erano le 7.30 circa quando la sua Audi A4 nera (targata HHZ 1560), è stata affiancata da unaToyota Camry blu scuro (targa di Dublino 94 D 50997) dalla quale sono stati esplosi colpi di arma da fuoco.

La PSNI sta indagando sul ritrovamento di un’auto data alla fiamme nell’area di Inglewood, Lurgan, Co Armagh.

“Sia chiaro che il Police Service of Northern Ireland farà tutto il possibile per assicurare i responsabili alla giustizia”, ​​ha assicurato  Matt Baggott, Chief Constable della PSNI, conscio del supporto offerto oggi stesso da David Cameron.

“Si tratta di un omicidio orribile, per la quale non ci può essere alcuna giustificazione, e sarà giustamente condannato da tutto il Nord Irlanda”, ha commentato l’accaduto David Ford, Ministro della Giustizia.

Martin McGuinness ha condannato senza riserve l’omicidio sostenendo che i responsabili non potranno arrestare il processo di pace.

Solo ieri il Segretario di Stato Theresa Villiers aveva dichiarato davanti i membri del Northern Ireland Affairs Committee, la riduzione del 20% degli attacchi dissidenti rispetto allo scorso anno.

Articoli Correlati

7 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.