RESTRIZIONI IMPOSTE ALLA KINGSMILL MARCH

La Parades Commission ha imposto severe limitazioni alla parata del 25 febbraio prossimo in commemorazione del massacro di Kingsmill in cui 10 operai protestanti rimasero uccisi nel 1976

Restrizioni inflitte al numero di partecipanti alla marcia, divieto di esporre cartelli, striscioni o bandieri e l’obbligo di iniziare e disperdersi rapidamente. Sono questi i provvedimenti imposti della Commissione Parate i cui rappresentanti si erano incontrati martedì con le delegazioni di Sinn Fein e SDLP in opposizione al passaggio della marcia attraverso il paese di Whitecross, in prevalenza nazionalista.
La marcia, a cui prenderanno parte il superstite Alan Black oltre a 2 parenti prossimi per ognuna delle 10 vittime, si snoderà lungo il percorso originale seguito dal minibus a bordo del quale si trovavano le vittime dell’attentato firmato dall’IRA.
Willie Frazer, leader dell’ente organizzatore FAIR (Families Acting for Innocent Relatives), ha definito “inaccettabili” le condizioni imposte dalla Commissione Parate.

Articoli Correlati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.