WIKILEAKS: HILLARY CLINTON CHIESE RELAZIONE DETTAGLIATA DELLA LOTTA DELLE FORZE DI SICUREZZA CONTRO I DISSIDENTI NORDIRLANDESI

Rivelazioni di Wikileaks tratte dal Belfast Telegraph, testata giornalista che ha avuto accesso all’intero archivio

a cura di Doris Ercolani

Hillary Clinton ha chiesto informative dettagliate sui tentativi delle forze di sicurezza per contrastare gli attacchi terroristici in Irlanda del Nord

In un documento confidenziale, il Segretario di Stato americano chiese ai funzionari del consolato di Belfast di compilare dei files riguardo le strategie del PSNI, dell’esercito e della Garda. In un precedente documento, la Clinton fece riferimento a delle informazioni “particolarmente utili”, che le erano state fornite dall’alto comando del PSNI, riguardo valutazioni e strategie. Disse poi che erano state passate a degli analisti, che avrebbero esaminato i metodi della polizia nordirlandese nel prevenire futuri attacchi e disordini. Il documento è classificato ‘CONFIDENTIAL / NOFORN‘, non pensato cioè, per essere visionato da cittadini non statunitensi. Il documento è classificato nella sezione 1.4 (C) dell’ordine esecutivo 12.958 degli Stati Uniti, che disciplina la classificazione delle informazioni sensibili. La sezione 1.4 (C) si occupa della classificazione di informazioni relative alle fonti e ai metodi delle attività d’intelligence. Datato 15 aprile 2009, il documento fu redatto solo cinque settimane dopo gli omicidi di Massereene e dell’agente Stephen Carroll. Hillary Clinton iniziò riconoscendo la “segnalazione impressionante” sugli attentati da parte del consolato che, disse, fornì agli analisti una “intuizione eccellente”. “Le note di approfondimento sulle valutazioni dei leaders della PSNI sono particolarmente utili in quanto gli analisti possono esaminare gli sforzi i questi ufficiali nel prevenire futuri attacchi e disordini”, afferma il suo documento. La Clinton domandò poi maggiori informazioni sui metodi delle forze di sicurezza per combattere il terrorismo dissidente. “Gli analisti gradirebbero qualsiasi informazione sulla PSNI, sui militari, sull’intelligence britannica e la Garda, sui loro metodi per combattere i gruppi repubblicani e per evitare rappresaglie da parte dei lealisti “.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.