Tag Archives: PUP

INTERCOMM: DALL’UMILTÀ DEGLI INIZI AL RICONOSCIMENTO GLOBALE PER IL PEACE-BUILDING

Formatosi nel 1995, le origini di Intercomm, ente benefico per la pace di North Belfast, sono a dir poco affascinanti. Da un lato c’è Liam Maskey, un ex-internato repubblicano che lavora in aree nazionaliste e repubblicane; dall’altra parte c’è Billy Mitchell, un fedelissimo lealista con un background nel PUP che ha trascorso diciassette anni in prigione per attività associate all’UVF.

Leggi altro

500,000 STERLINE PER ALLENTARE LA TENSIONE CAUSATA DAI BONFIRE

Il Belfast City Council ha approvato lo stanziamento di 500,000 sterline per creare eventi che allentino la tensione che circonda i bonfire Nonostante le critiche di Alliance, del SDLP e dell’UUP, è il secondo anno che la mozione viene approvata. Il Strategic Policy and Resources Committee, in cui siedono membri dello Sinn Féin, del DUP e del PUP, ha votato

Leggi altro

BANDIERE NAZISTE A CARRICKFERGUS

Le bandiere naziste sono state issate nei pressi del bonfire lealista a Carrifergus. Gli emblemi sono stati rimossi dai residenti indignati Le bandiere naziste erano state issate sui lampioni di complesso residenziale nella Co. Antrim. Il fatto è avvenuto poco prima delle 18 di martedì 7 luglio, quando Gareth Cole, consigliere PUP (Progressive Unionist Party), ha ricevuto comunicazione dell’accaduto da

Leggi altro

HUTCHINSON, “IL MIO OMICIDIO DI 2 CATTOLICI AIUTO’ AD IMPEDIRE UN’IRLANDA UNITA’

A pochi mesi dalle elezioni, In un’intervista a NewsLetter, Billy Hutchinson ha chiarito di non aver “nessun rimpianto circa il mio passato perché credo di aver contribuito ad impedire un’Irlanda unita” Il leader del PUP sostiene che i cattolici Michael Loughran e Edward Morgan – uccisi nel 1974 da Hutchinson e Thomas Winstone, all’epoca membri dell’UVF – avevano legami con

Leggi altro

MEMBRO DELL’UVF FALLISCE NELLA CAUSA CONTRO IL SUNDAY WORLD

Colin Fulton, membro del Progressive Unionist Party non è riuscito a mettere il bavaglio al Sunday World, reo di aver denunciato i suoi presunti legami con l’ UVF Il legali di Colin Fulton hanno sostenuto dinnanzi alla Corte Suprema che la vita del proprio assistito è stata messa in pericolo da una serie incessante di articoli su di lui, circa la

Leggi altro

EX PRESIDENTE PUP: “ANCHE AI LEALISTI FU CHIESTA UNA LISTA DI OTRs”

Mo Mowlam, allora Segretario di Stato per il Nord Irlanda, chiese anche ai lealisti una lista di fuggitivi (On-the-Runs) durante i negoziati che precedettero il GFA A svelarlo è stato William ‘Plum’ Smyth, ex Presidente del PUP, che prese parte ai negoziati in rappresentanza della visione dell’UVF. Secondo quanto da lui dichiarato, in un meeting all’inizio del 1998 Mowlam assicurò

Leggi altro

BELFAST, IN MIGLIAIA CELEBRANO I CENT’ANNI DELL’UVF

Secondo UTV, sarebbero state più di 10.000 persone a scendere per le strade di West Belfast per celebrare il centesimo anniversario dalla nascita dell’Ulster Volunteer Force In costume per rievocare i momenti salienti della crisi del periodo dell’Home Rule, i partecipanti hanno sfilato per ricordare il giorno di un secolo fa in cui Edward Carson assistette alla formazione del reggimento West

Leggi altro

MINACCE ALLE SCUOLE. CONDANNE AI RED HAND DEFENDERS

Condanna dal mondo lealista al gruppo Red Hand Defenders, che ha minacciato le scuole Cattoliche di North Belfast. Ma per il PUP “la responsabilità è dei Repubblicani” Il gruppo paramilitare lealista aveva promesso “un’azione militare” nella giornata di oggi ai danni di Mercy Primary School, Mercy College e Holy Cross Primary, in quanto “i loro genitori, insegnanti e allievi” non sarebbero

Leggi altro

ESPONENTE DEL PUP MINACCIATO DI MORTE

Un proiettile insieme ad un biglietto di cordoglio sono stati inviati a mezzo posta a Ken Wilkinson, membro del PUP (Progressive Unionist Party) “Il pacchetto senza timbro mi è stato consegnato dal postino e aprendolo davanti a lui, è venuto fuori il proiettile”. “Non sono sicuro chi ci sia dietro, ma io sono un membro del partito che parla continuamente contro

Leggi altro

JAMIE BRYSON RACCONTA LA SUA ESPERIENZA DIETRO LE SBARRE

Jamie Bryson, personaggio simbolo della campagna di Flag Protest nel Nord Irlanda, per la prima volta parla della sua esperienza a Maghaberry Ferree sono le regole imposte dalla libertà su cauzione, in primis il divieto assoluto di affrontare con i media l’argomento Flag Protest, ma niente ha impedito a Jamie Bryson di descrivere l’esperienza di 5 settimane di detenzione a

Leggi altro
« Vecchi articoli