Tag Archives: County Armagh

CONCESSA LA LIBERTA’ SU CAUZIONE A WILLIE FRAZER

L’attivista in carcere per reati connessi alle flag protests ha ottenuto la condizionale dalla High Court di Belfast La High Court di Belfast si è espressa a favore della libertà su cauzione per Willie Frazer, sul cui capo pendono sei capi di accusa connessi alle flag protests presso la Belfast City Hall. L’attivista lealista, esponente di spicco del  Ulster People’s

Continua a leggere

SOUTH ARMAGH, MOLOTOV CONTRO LA CASA DI WILLIE FRAZER

Attacco incendiario contro la casa di Willie Frazer in Tandragee Road, Markethill (South Armagh): nessun ferito, ma un’auto completamente distrutta Una pattuglia della PSNI ha notato il fumo nelle prime ore di domenica mattina: un’auto era stata incendiata davanti alla casa. Frazer, che stava dormendo, è stato portato al sicuro dagli agenti, che hanno anche allontanato un furgone dei vicini per

Continua a leggere

LA CIRA RIVENDICA ATTACCO CONTRO TRUPPE SOTTO COPERTURA

L’attacco della Continuity IRA ha avuto come obiettivi soldati britannici impegnati in un’operazione segreta nella contea di Armagh L’Irish Republican Publicity Bureau in un comunicato ha rivelato di aver scoperto i soldati “nel mentre  della creazione di un posto di osservazione in un fosso”. L’avvistamento è avvenuto alle 19.30 di venerdì nell’area di Drumbeg a Lurgan. “Membri delle forze della Corona hanno

Continua a leggere

ORDIGNO ESPLOSIVO ALLA STAZIONE DELLA PSNI DI TANDRAGEE

Dovrebbe trattarsi di una pipe bomb l’ordigno attualmente sotto esame degli corpo artificieri del British Army Si è chiusa l’allerta scattata con il ritrovamento di un ordigno, quasi sicuramente una pipe bomb, rivenuto davanti alla stazione del Police Service of Northern Ireland a Tandragee, Co. Armagh. I residenti hanno potuto far ritorno nella loro abitazioni, dopo l’evacuazione in via precauzionale.

Continua a leggere

TRE ARRESTI PER L’OMICIDIO DEL SECONDINO DI MAGHABERRY

Due arresti nella contea di Dublino e uno nella contea di Tyrone, nelle indagini sull’omicidio di David Black. Il secondino in forza a Maghaberry era stata freddato sulla M1 all’altezza di Lurgan, nel novembre scorso Le forze di polizia a nord e a sud del confine hanno effettuato 3 arresti nell’ambito delle indagini sull’omicidio di David Black, la guardia carceraria

Continua a leggere

OMICIDIO BLACK. RILASCIATO COLIN DUFFY

Oltre a Duffy rilasciato anche il ventinovenne, anch’egli arrestato a Lurgan a poca distanza dalla’autostrada M1 dove venerdì mattinata si è consumato l’omicidio di cui è rimasto vittima David Black, agente penitenziario in servizio da più di 3o anni  Un rilascio incondizianato. Di questo ha parlato un portavoce della PSNI confermando il rilascio del prominente repubblicano Colin Duffy – rilasciato

Continua a leggere

SICUREZZA DEL PERSONALE CARCERARIO: NIO SOTTO ATTACCO

Dopo l’omicidio di David Black, i suoi colleghi si scagliano contro il Northern Ireland Office: “Ci sentiamo abbandonati” “Io andrò in pensione alla fine di novembre, e tutti noi che stiamo per ritirarci abbiamo ricevuto una lettera in cui ci viene chiesto di riconsegnare la nostra arma di difesa personale e il giubbotto antiproiettile”: è la ‘procedura standard’ secondo le

Continua a leggere

COLIN DUFFY IN MANETTE PER L’OMICIDIO DEL SECONDINO DI MAGHABERRY

Due arresti per l’omicidio di David Black consumatosi alle 7.30 del 1 novembre sulla M1. Oltre a Colin Duffy, in stato di fermo un altro uomo di 31 anni Il prominente repubblicano Colin Duffy è uno dei due uomini arrestati nelle indagini per l’omicidio di David Black, 52enne di Cookstown freddato ieri sulla M1 mentre si stava recando in servizio

Continua a leggere

L’IRA TORNA A SPARARE. FREDDATO UN SECONDINO DI MAGHABERRY SULLA M1

Si sospetta la matrice dissidente Repubblicana per l’attentato in cui poche ora fa è rimasto ucciso un funzionario del carcere di Maghaberry David Black, originario di Cookstown e in servizio già negli H-Blocks, è il trentesimo agente penitenziario ucciso in Nord Irlanda dal 1974. Secondo testimonianze ancora non confermate, i colpi d’arma da fuoco sarebbero stati esplosi da un’altra auto che

Continua a leggere

LA RUC “DISTRUSSE POTENZIALI PROVE” DI UN OMICIDIO DELL’UVF

Il 18 maggio 1994 a Keady (Co. Armagh), Gavin McShane, diciassette anni, morì ucciso dall’UVF mentre giocava con un videogame su un taxi: “La RUC distrusse i vestiti insanguinati che indossava”, accusa la madre “Quei vestiti erano un pericolo per la salute e non rappresentavano prove utili all’indagine”: così, in una lettera alla famiglia, la RUC liquidò la questione. Gli

Continua a leggere
« Vecchi articoli Recent Entries »