Tag Archives: County Armagh

MASSACRO DI KINGSMILLS. I FAMILIARI NON COLLABORERANNO “FINCHÉ LA LEGGE NON CAMBIERÀ”

Alcune delle famiglie delle vittime del massacro di Kingsmills hanno annunciato il rifiuto di collaborare con An Garda Síochána (la polizia della Repubblica d’Irlanda) finché la legge che impedisce agli agenti di testimoniare nei processi nordirlandesi non cambierà Nel massacro di Kingsmillls del 5 gennaio 1976 dieci operai Protestanti vennero giustiziati dall’IRA. Il più giovane aveva 19 anni. La strage

Leggi altro

MASSACRO DI KINGSMILL: GLI ASSASSINI DEVONO AFFRONTARE LE CONSEGUENZE DELLE PROPRIE AZIONI

43° anniversario del massacro di Kingsmill, avvenuto il 5 gennaio 1976 In occasione del 43° anniversario della strage, i familiari delle vittime hanno chiesto agli autori dell’atrocità, di affrontare le ripercussioni delle proprie azioni, pretendendo che ne vengano rese note le identità. Il massacro avvenne il 5 gennaio del 1976, in una strada rurale nel sud della Contea di Armagh.

Leggi altro

RAID A LURGAN SUI DISSIDENTI, OGGETTI SEQUESTRATI E CASE EVACUATE

Si è conclusa un’operazione della PSNI che ha portato all’evacuazione di alcune abitazioni a Lurgan (Co. Armagh), nel corso di un’indagine sulle attività dei dissidenti Repubblicani Il raid ha avuto luogo nell’area di Victoria Street della città della Contea di Armagh. Ai residenti è stato chiesto di evacuare le abitazioni in modo che i detective del Serious Crime Branch potessero perquisire

Leggi altro

ACCUSA DI APPARTENENZA ALL’IRA PER COLIN DUFFY. SOSTENITORI ARRESTATI FUORI DAL TRIBUNALE

Colin Duffy, arrestato insieme ad altri due Repubblicani domenica sera, è apparso oggi in tribunale con l’accusa di essere un membro dell’IRA dal 1 gennaio di quest’anno e di aver cospirato per uccidere agenti di polizia Sono nuovamente scattate le manette ai polsi di Colin Duffy (47 anni, di Forestglade, Lurgan), già più volte arrestato e internato e con alle

Leggi altro

NEGATA LA CONDIZIONALE A DAMIEN DUFFY

Cospirazione di omicidio, pianificazione di un attacco esplosivo e raccolta di informazioni per scopi terroristici: questi i capi d’accusa per i quali è stata negata la licenza di libertà a Damien Duffy, 43enne di Lurgan Secondo quanto esposto durante l’udienza di ieri – 4 settembre – all’High Court, esistevano piani di far esplodere un mortaio su un veicolo della PSNI

Leggi altro

CULLYHANNA, MORTAI FINALIZZATI AD UCCIDERE POLIZIOTTI

Terminato, dopo 3 giorni, lo stato di allerta a Cullyhanna (South Armagh). Resta massiccia la presenza delle forze di sicurezza nell’area “Sappiamo fin troppo bene la morte e la distruzione che tali dispositivi possono causare e non c’è dubbio che l’intenzione di chi si cela dietro questi ordigni, è quello di uccidere gli agenti di polizia che servono questa comunità

Leggi altro

DUE MORTAI NELLA CONTEA DI ARMAGH

La conferma dalle pagine della BCC. Il ritrovamento è avvenuto nel corso di uno stato di allerta che ha richiesto l’intervento della PSNI e dell’esercito Ancor nessun commento da Police Service of Northern Ireland, ma la BBC conferma il ritrovamento di 2 mortati posti in posizione verticale a Cullyhanna, Co. Armagh. Lo stato di allerta, tutt’ora in corso, era scattato

Leggi altro

PORTADOWN. CHIUSO L’ASDA STORE PER PAURA DEL BONFIRE

Paura per il bonfire: a Portadown (Co. Armagh) l’Asda Store è rimasto chiuso da lunedì sera alle 8 di martedì mattina La stazione di servizio adiacente era la fonte di preoccupazione principale: finché il bonfire non è stato spento, niente apertura di 24 ore per l’Asda Store dell’area di Edenderry. “Abbiamo preso la decisione di chiudere prima perché la sicurezza dei

Leggi altro

RILASCIATO COLIN DUFFY

Il prominente repubblicano era stato arrestato lo scorso mercoledì nell’ambito di indagini sull’attività dissidente repubblicana Colin Duffy torna in libertà in attesa che venga presentata relazione al Pubblico Ministero (Public Prosecution Service). Il repubblicano, era stato trattenuto presso la Sez. Crimini Gravi ad Antrim per essere interrogato. All’inizio del mese, Duffy aveva intrapreso un’azione civile per ottenere un risarcimento danni

Leggi altro

1974, L’ESERCITO BRITANNICO UCCISE UN 27ENNE: LE SCUSE DEL GOVERNO

John Pat Cunningham aveva 27 anni, ma un’età mentale tra i 6 e i 10 a causa di una grave infermità. Innocente ed indifeso, morì ucciso da due soldati dell’Esercito britannico in un campo vicino a casa, nella Contea di Armagh. La famiglia: “Non meritava di morire” La sua morte “una tragedia”: sono le parole del Ministero della Difesa a

Leggi altro
« Vecchi articoli