LONG KESH. SALTATI I PIANI DI RICONVERSIONE IN UN CENTRO PER LA PACE

L’Ulster Unionist Party (UUP) ha rivelato che il Maze Long Kesh Development Corporation Board (MLKDC) ha rinunciato ai piani di trasformare il tristimente famoso carcere, nel Peace Building and Conflict Resolution Centre (PBCRC)

Il Peace Building and Conflict Resolution Centre fu originariamente supportato sia dal DUP che dal Sinn Féin, ma il DUP ritirò il proprio sostegno con la famigerata “Letter from America” ​​nell’agosto 2013, quando l’allora Primo Ministro Peter Robinson si prostrò alle pressioni dell’Ulster Unionist Party e altri, per non rischiare di creare un santuario al terrorismo sul sito del Maze.

Il candidato alle elezioni europee Danny Kennedy,  che faceva parte della delegazione che venne informata sulla strategia riveduta del Maze Long Kesh Development Corporation Board (MLKD) dal presidente del MLKDC Terence Brannigan e dall’amministratore delegato Bryan Gregory, ha accolto con favore la notizia.

Ha dichiarato “L’Ulster Unionist Party ha sempre sostenuto il principio dello sviluppo strategico del sito dell’ex carcere del Maze. Creare un cosiddetto centro di pace era un’idea tossica per migliaia di vittime della violenza terroristica. Avevamo suggerito che Crumlin Road o il Titanic Quarter  sarebbero stati luoghi più adatti e ci eravamo battuti a lungo e duramente per sostenere le opinioni delle vittime sui responsabili. L’intransigenza dello Sinn Féin è costata all’Irlanda del Nord centinaia di milioni di euro in finanziamenti dell’UE”.

“La notizia che la Development Corporation abbia rimosso il cosiddetto Peace Building and Conflict Reconciliation Centre dai suoi piani, è una buona notizia. E’ oltraggioso invece che la Corporation sia stata lasciata senza direzione politica per quasi sei lunghi anni”.

“L’organismo incaricato di realizzare uno sviluppo da 300 milioni di sterline, creando 5.000 posti di lavoro, è ora ridotto a mansioni di manutenzione essenziale e lavori in ambito di sanità e sicurezza. E tutto perché lo Sinn Féin si è fatto venire  una crisi isterica sul centro per la pace”.

“È tempo di togliere le manette a questa Development Corporation e permetterle di portare avanti quella che dovrebbe essere la nostra singola iniziativa più importante a livello economico. Se propriamente sviluppato, il Maze potrebbe fare da catalizzatore a investimenti per 800 milioni di sterline, con la creazione di 14000 posti di lavoro di livello e migliaia di nuove case. Questa è la visione dell’UUP per una devolution che funzioni adeguatamente”.
Chiedo a tutti i miei colleghi MLA di assicurarsi che lo sviluppo di questo sito venga messo nell’agenda degli attuali colloqui politici”.

Fonte: UUP

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.