DERRY, RAID DELLA PSNI ALLA JUNIOR McDAID HOUSE. IL COMUNICATO DI SAORADH

Gli investigatori assegnati al caso di Lyra McKee, la mattina del 7 maggio, hanno fatto irruzione nel quartier generale di Saoradh, la Junior McDaid House a Derry

Un portavoce dells PSNI ha dichiarato: “I dectives del PSNI Major Investigation Team che stanno indagando sull’omicidio della giornalista, hanno intrapreso una serie di perquisizioni nell’area di Chamberlain Street”.
“Abbiamo sequestrato alcuni oggetti per future indagini”.
“Non è stato effettuato alcun arresto e le indagini continuano”, ha concluso.

Saoradh, identificato come braccio politico della New IRA, ha già ricevuto notizia di sfratto, a cui ha però ribattuto: “resteremo sempre aperti“.

Riportiamo di seguito il comunicato integrale pubblicato sulla pagina Facebook della Junior McDaid House, sede di Saoradh, IRPWA e Eístigí.

“Il Polo Rivoluzionario, la Junior McDaid House, è stata ancora una volta oggetto di una grossa invasione da patte delle Forze della Corona britanniche.

Il raid di oggi è il culmine di un giornalismo poco professionale da parte di alcuni e un clero quasi isterico che saranno tutti trascinati giù, sbattendo il muso per terra, dalle lacrime di coccodrillo di ex Repubblicani che ora lavorano fianco a fianco con le istituzioni britanniche per sabotare qualunque forma di attivismo Repubblicano”.

Il raid, che ha coinvolto il personale dell’intelligence militare britannica e il personale del TSG (Tactical Support Group), fa seguito ad ulteriori incursioni nelle case degli attivisti locali di Saoradh, dove i telefoni, i computer e il materiale scolastico dei bambini sono stati confiscati nonostante non abbiano rilevanza. In aggiunta a ciò, gli attivisti di Saoradh, a Derry e non solo, sono stati sottoposti a sorveglianza diretta nelle ultime settimane.

È da quando Saoradh è stato fondato che le Forze della Corona britanniche portano avanti un’operazione di furiosa intimidazione verso i membri del partito e i suoi sostenitori, e tutto questo è culminato nell’ennesima irruzione delle Forze d’Intelligence e le Forze della Corona insieme.

È chiaro che il quartier generale del partito, i nostri membri e la nostra base di appoggio siano attivamente presi di mira nel futile tentativo di impedire alla comunità di avvalersi dei servizi gratuiti che offriamo.

Questa mattina, repubblicani locali e membri della comunità  sono stati insultati dai soldati coloniali mentre raggiungevano la Junior McDaid House. Prova ulteriore, come se fosse necessario, che le Forze della Corona britannica siano intente a molestare e intimidire le comunità repubblicane.

Mentre i cosiddetti rappresentanti eletti se ne stanno seduti a casa a guardare video live  di Repubblicani molestati e la nostra comunità che viene attaccata, i nostri attivisti sono per strada ad opporsi.
Attacchi come questo non faranno nulla che possa contrastare l’attivismo repubblicano e non faranno altro che rafforzare la nostra determinazione.

Vorremmo cogliere quest’occasione per ringraziare le attività locali e i residenti del quartiere della Junior McDaid House per il loro supporto che oggi è rimasto costante, e per averci portato cibo e acqua mentre ci impedivano di entrare nei nostri uffici.

Così come Saoradh continua a crescere, cresce anche il nostro supporto.

Lo affermiamo ora, forte e chiaro: Saoradh, IRPWA e Eístigí non se ne andranno mai da nessuna parte.
Fate del vostro peggio. Non sarà abbastanza!”

Tratto da Junior McDaid House e Belfast Telegraph

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.