BLOODY SUNDAY. CHIESTA REVISIONE DELLA DIFESA DEL ‘SOLDATO F’ DOPO IL LICENZIAMENTO DI GAVIN WILLIAMSON

John Kelly, fratello di Michael, ucciso appena adolescente durante la Bloody Sunday del 30 gennaio 1972 a Derry, ha lanciato un appello perché tutte le decisioni prese dal Segretario della Difesa, Gavin Williamson, vengano riesaminate 

Gavin Williamson è stato licenziato da Theresa May con l’accusa di aver fatto trapelare dei piani del Regno Unito di affidare la costruzione della rete 5G a Huawei.

La mossa è stata uno shock per la politica britannica, poiché Williamson era visto come una stella nascente del Partito Conservatore.

Le conseguenze del licenziamento si sono propagate fino nel Nord Irlanda, dove John Kelly, che perse suo fratello nella Bloody Sunday, ha dichiarato che la decisione di finanziare la difesa dell’ex Paracadutista ‘Soldato F‘ deve essere rimessa in discussione.

Nei giorni precedenti all’annuncio del Public Prosecution Service, Williamson aveva descritto come “azioni penali illegittime”, le decisioni di portare in tribunale soldati per crimini avvenuti durante i Troubles.

John Kelly ha dichiarato: “Visto che il Primo Ministro non ha fiducia in Williamson, è giusto che la sua decisione di finanziare, tramite il suo Ministero, la difesa di un ex soldato andrebbe rivista immediatamente”.

Kelly ha inoltre aggiunto di augurarsi che Penny Mordaunt, che sostituirà Williamson, adotti un approccio diverso rispetto alle azioni legali in Nord Irlanda, attenendosi alla necessità di rimanere neutrale.

Ieri sera il vice presidente del Labour Party, Tom Watson, in un post su Twitter ha paragonato il caso con quello dei due giornalisti arrestati per un documentario che denunciava la collusione fra RUC e UVF nel massacro di Loughinisland.

“Due giornalisti in Nord Irlanda pubblicano materiale trapelato dal Police Ombudsman che accusa la RUC di collusione con l’UVF. Arrestati durante un’irruzione all’alba a casa propria sulla base dell’Official Secrets Act. Il Segretario della Difesa Conservatore è accusato di aver fatto trapelare segreti di Stato. Nessuna inchiesta penale.”

Tratto da Irish News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.