MAGHABERRY. TONY TAYLOR “PICCHIATO SELVAGGIAMENTE” DAI SECONDINI

Doveva essere una giornata decisiva per Tony Taylor, che avrebbe potuto essere scarcerato, ma in tribunale non è mai arrivato: il Republican Network for Unity denuncia un “pestaggio selvaggio”

Riportiamo di seguito il testo del comunicato con cui RNU ha portato sotto i riflettori l’ennesimo episodio di torture e abusi ai danni di un POW di Maghaberry in protesta.

“RNU ha appreso che il nostro compagno e membro dell’Ard Comhairle Tony Taylor questa mattina ha riportato numerose ferite in quello che può essere descritto solamente come un attacco selvaggio da parte del personale carcerario mentre stava per lasciare Maghaberry per presentarsi davanti alla Derry Courthouse.

Tony, un ex POW degli H-Blocks (che soffre terribilmente a causa di danni interni riportati in seguito ad un’esplosione) oggi avrebbe saputo se il processo contro di lui fosse o meno destinato a decadere, in quanto un’udienza della scorsa settimana ha stabilito che le prove contro di lui sono ‘minime o nulle’; è nostra opinione che avrebbe potuto essere rilasciato se fosse riuscito a raggiungere il tribunale stamattina.

In ogni caso, non ha avuto questa possibilità. Abbiamo appreso che, mentre lasciava Maghaberry, è rimasto vittima di un brutale attacco da parte della squadra addetta alle perquisizioni, che l’ha mascherato sotto il consueto nome di “strip-search di routine”.

Membri del RNU che si stavano recando a Derry sono stati informati da amici di Tony che l’udienza non si sarebbe tenuta, perché Tony era stato trattenuto a Maghaberry per ricevere cure mediche a causa del pestaggio, soprattutto per una sospetta frattura alla mano.

È nostra convinzione che i membri del Prison Service sapessero che Tony stava per essere rilasciato; il giorno della sua ultima udienza coincideva con quello della morte di David Black, e in quell’occasione era chiaramente visibile la rabbia sui volti dei secondini che circondavano Tony. È da quell’occasione che RNU temeva che Tony avrebbe dovuto sostenere la ferocia di una loro aggressione.

Dai fatti di cui siamo a conoscenza, appare che stamattina lo staff di Maghaberry abbia a tutti gli effetti aggredito un solo, vulnerabile prigioniero coinvolto nella protesta, e che come diretta conseguenza gli sia stata negata la possibilità di comparire davanti alla corte ed ottenere la libertà che gli spetta di diritto.

Ancora una volta, RNU chiede l’immediata fine della barbara pratica dello strip searching a Maghaberry, e la scarcerazione di Tony Taylor.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.