BRENDAN McGUIGAN SFIDA L’ESTRADIZIONE IN LITUANIA

Prima udienza alla High Court di Dublino dove si deciderà dell’esito della richiesta di estradizione di Brendan McGuigan, che le autorità lituane vorrebbero dietro alle sbarre come Michael Campbell, condannato per contrabbando di armi a favore della Real IRA

Brendan McGuigan, originario del Louth, è sospettato di essere parte del complotto collegato al contrabbando di armi dalla Lituania destinate alla Real IRA.
Michael Campbell, fratello del più conosciuto Liam Campbell, lo scorso ottobre era stato condannato a 12 anni di carcere dal tribunale di Vilnius. Il suo arresto, nel 2008, fu il risultato di un’operazione congiunta tra MI5 e servizi segreti lituani.
Se gli avvocati di McGuigan dovessero fallire, l’uomo si troverebbe a dover rispondere delle accuse di terrorismo e possesso di armi.
I legali fanno leva sul fatto che il loro assistito non potrebbe godere di un processo equo, con il risultato di essere esposto a condizioni di detenzione inumane e degradanti.
Dal 2008 si sono moltiplicati gli appelli affinchè vengano rispettati i diritti umani basilari di Michael Campbell, costretto in una cella molto piccola per 23 ore al giorno, senza acqua corrente.

Articoli Correlati

Annunci

One comment

  • Solidarietà a tutti gli internati nelle carceri britanniche od internazionali, costretti come 30 anni fa a vivere nelle condizioni più degradanti ed inumane!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.