MEDIA AL SERVIZIO DELLA PSNI, LO STABILISCE UN GIUDICE

Gli organi di informazione dovranno consegnare alla polizia materiale foto e video registrati in occasione degli scontri della scorsa settimana a East Belfast. Insorgono le associazioni giornalistiche che temono la decisione mandi i repoters al massacro

di Sara Parmigiani

“Una decisione prematura”, commentano i legali delle organizzazioni giornalistiche.
Tom Burgess ha decretato che gli organi di informazione (nessuno escluso) debbano consegnare agli investigatori i filmati relativi ai riots della scorsa settimana a East Belfast. Una decisione che potrebbe mettere a serio rischio l’incolumità di reporters e giornalisti sempre in prima linea. Ma l’interesse pubblico viene al primo posto.
Un fotografo era stato ferito ad una gamba da un colpo di arma da fuoco negli scontri di Short Strand alla vigilia della Twelfth. Anche un cameraman aveva rischiato grosso, uscendone illeso ma con i pantaloni trafitti da colpi di pistola.
“Quello che è successo è scandaloso, senza dubbio molto spaventoso e della massima preoccupazione per i presenti in quell’occasione”, ha dichiarato Burgess.
“Ma mi viene chiesto di prendere in considerazione, che peso dovrei attribuire al rischio connesso alla consegna di materiale non trasmesso – nelle circostanze in cui il ‘rischio’ è stato valutato da coloro che sono in possesso di quel materiale e in quanto tale, hanno il permesso di diffondere parte del materiale? ”
I legali degli organi di informazione hanno avanzato le proprie preoccupazione per una “decisione prematura” che potrebbe mettere a rischio la vita dei giornalisti. Fatto tenuto in considerazione dal giudice Burgess, ma “l’interesse pubblico nella divulgazione di questo materiale deve avere la precedenza.”
Il materiale verrà utilizzato solo per il perseguimento dei reati riconducibili agli scontri, per poi essere riconsegnato alle fonti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.