NAUFRAGATI I NEGOZIATI A MAGHABERRY. LA DIRTY PROTEST CONTINUA

Le autorità non cedono alle richieste dei prigionieri

Colin Duffy e Brendan Conway VS Austin Treacy, Gary McClean e Julie Wilson.
Questi gli ‘attori’ dei negoziati iniziati a Maghaberry venerdì 23 luglio e naufragati il 5 agosto, quando le autorità hanno deciso di rimanere ferme sulle proprie posizioni (no alla libertà di aggregazione, no alla sospensione del strip searching)
Prigionieri repubblicani contro l’amministrazione carceraria della prigione di Maghaberry.
In palio lo stop alla violazione dei diritti umani dei detenuti tra le sbarre del carcere di massima sicurezza di Lisburn.
Commentando la notizia giunta da Maghaberry Gerard Hodgins, in veste di portavoce del Concerned Families, Friends and Ex-Pows Group, ha reso noto il seguente comunicato:
“L’approccio dei rappresentanti britannici è deludente ostruttiva e riflette il passato britannico di malafede verso i prigionieri. Come una sorta di falso movimento progressista in avanti, hanno offerto ‘la sospensione del strip searching (perquisizione corporale) fino a un riesame del suo utilizzo che si è completato in poche settimane. Poi hanno fatto ritorno al strip search.
Se lo possono sospendere, lo possono abolire in quanto non esiste una giustificazione razionale, né di sicurezza, per il suo utilizzo nel mondo di oggi. E’ e rimane un arma di degrado e di isolamento utilizzata esclusivamente per sminuire e svilire i prigionieri.
Gli inglesi giocano a braccio di ferro, non hanno avviato trattative in buona fede con i prigionieri di Maghaberry e notiamo con disperazione l’apparente mancanza di volontà del regime di Stormont di intervenire e porre rimedio a questo problema in buona fede, unita alla loro disponibilità a lasciare passare questa opportunità per risolvere il problema di Maghaberry.
I prigionieri si sono presentati agli inglesi con una serie di proposte che sono ragionevoli e non minaccioso per nessuno e che potrebbero essere gradualmente adottate nell’arco di un periodo di tempo: per qualche ragione gli inglesi hanno rigettato in ai prigionieri queste offerte’.
Tutti i prigionieri chiedono degne e umane condizioni di vita, questo non è un problema insormontabile, ma è una delle classi politiche che evidentemente non si vuole toccare.”

Traduci l’articolo…
Share


Press Release (Families Friends and Ex-Pows)
Concerned Families, Friends and Ex-POW’s
After weeks of intensive lobbying from a wide variety of community, business, political and religious representatives, all seeking a satisfactory and humane resolution to the appalling conditions in Maghaberry Prison, a dialogue was commenced between prisoners and the prison administration on Friday 23rd July 2003.
This dialogue continued through to Friday 5thth August when the British dug in and insisted they would not move on the core issues. Controlled movement coupled with strip searches are the main points of contention in the prisoners’ dispute with their captors.
Colin Duffy and Brendan Conway led the prisoners delegation in the talks; and the prison administration was represented by Austin Treacy, Gary McClean and Julie Wilson.
Commenting on these latest developments The Concerned Families and Friends Group said:
“The approach of the British representatives is disappointingly obstructive and reflective of past British bad faith towards prisoners. As some sort of spurious progressive move forward they offered to “suspend” strip searching until a review of its use is completed in a few weeks time. Then it’s back to strip searching.
If they can suspend it they can abolish it as there is no rational nor security justification for its use in today’s world. It is and remains a weapon of degradation and isolation employed exclusively to demean and debase prisoners.
The British are playing at brinkmanship, they have not engaged in good faith negotiations with the prisoners in Maghaberry and we note with despair the apparent unwillingness of the Stormont regime to intervene and remedy this issue in good faith coupled with their willingness to let this opportunity to resolve the problem of Maghaberry pass.
The prisoners presented the British with a set of proposals which are reasonable and non-threatening to anyone and which could be phased in over a period of time: for some reason the British have thrown this offer back in the prisoners’ faces.
All the prisoners are asking for is humane and dignified living conditions, this is not an insurmountable problem but it is one the political classes clearly don’t want to touch.”
Ends.

One comment

  • Ma come si fa a non abolire lo strip searching e a rimanere intoccabili??????????? Neanche Amnesty può fare qualcosa?? Ma in che mondo viviamo??????????????

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.