HUNGER STRIKE 1981, UN ‘QUALCOSA’ DI OFFENSIVO

Il Ministro dello Sport critica aspramente la commemorazione dell’Hunger Strike del 1981 ad un evento sportivo della Gaelic Athletic Association (GAA)

“Non può essere giusto che un evento sportivo venga utilizzato per commemorare e celebrare qualcosa di offensivo, come tutta la questione degli H-Block”.
Questa è la dichiarazione del Ministro dello Sport Nelson McCausland, in merito alla commemorazione dell’hunger strike 1981 messa in scena a Galbally, nella contea di Tyrone.
Pronta la risposta di Barry McElduff del Sinn Fein: “Abbiamo ricordato non i terroristi, ma l’ispirante e  politicamente motivato sciopero della fame irlandese”.
“Molti giovani sono curiosi di sapere la storia di questi scioperanti che hanno dato la loro vita per la libertà irlandese”.
Il Ministro dello Sport ha proseguito affermando: “La gente è delusa nel vedere il terreno sportivo utilizzato per un evento politico a glorificazione del terrorismo repubblicano” ed ha aggiunto: “l’evento nella contea di Tyrone rappresenta un passo indietro e penso che abbia rafforzato la divisione e il settarismo politico.”
La manifestazione potrebbe essere inquadrata come una violazione dell’art. 7a del regolamento del Gaelic Athletic Association (GAA), dove si afferma che l’organizzazione non è legata ad alcun partito politico. La violazione di tale articolo può comportare come pena, la sospensione fino a 24 settimane.
La marcia commemorativa ha avuto luogo nei pressi dell’abitazione Martin Hurson, morto nel Maze nel luglio del 1981.

Traduci l’articolo…
Share
McCausland slams H-Block event (BBC News Northern Ireland)
Sports Minister Nelson McCausland has criticised the staging of a hunger strike commemoration at a GAA ground.
It took place at Galbally, County Tyrone, after a procession on Sunday.
Speaking as a DUP MLA, he said: “It cannot be right that a sports ground should be used for commemorating and celebrating something as offensive as the whole H-Block episode.”
Sinn Fein MLA Barry McElduff said there were no alternative venues for the rural, largely republican community.
“We were remembering, not terrorists but inspirational, politically-motivated Irish hunger strikers,” said Mr McElduff, who was speaking in a party capacity rather than as chairman of the assembly’s culture, arts and leisure committee.
“Many young people are curious to know the story of these hunger strikers who laid down their lives for Irish freedom.”
However, Mr McCausland said the event was a breach of the GAA’s rule 7a, which states the organisation should be non-party political.
“People will be disappointed to see a sports ground used for such a political event which glorifies Irish republican terrorism,” he said.
He added: “The event in Tyrone was a retrograde step and I think it has reinforced division and political sectarianism.”
Breach of the GAA’s rule 7a carries a penalty of up to 24 weeks’ suspension.
A GAA spokesperson said they had no comment to make on the matter.
The parade was staged near the home of IRA hunger striker Martin Hurson, who died in the Maze Prison in July 1981.

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.