Tag Archives: portadown

ARMAGH, STRISCIONE IN SUPPORTO DEL ‘SOLDATO F’. LA PSNI NON INTERVIENE

Un uomo dal volto coperto ha appeso lo striscione, ma la PSNI è rimasta a guardare: le accuse di Saoradh e dello Sinn Féin Mickey Brady, MP di Newry e Armagh, ha dichiarato che un uomo dal volto coperto ha appeso lo striscione “in pieno giorno”, e che gli agenti nelle vicinanze non sono intervenuti. “È sbagliato che questo striscione

Leggi altro

“DARRYN CAUSBY IS IN THE RA”, GRAFFITI CONTRO CONSIGLIERE DEL DUP A PORTADOWN

La rabbiosa reazione di Darryn Causby, consigliere DUP, per i graffiti diffamatori che per la seconda volta hanno imbrattato muri della città di Portadown Gli ultimi graffiti sono apparsi come i precedenti, a Hoys Meadows, un’area conosciuta per attività anti-sociali oltre che per incidenti legati all’abuso di alcool e droga. “Questo non mi scoraggerà. Stiamo ottenendo buoni risultati e non

Leggi altro

ALTA LA TENSIONE A DUE GIORNI DALLA TWELFTH

Tra controverse decisioni della Parades Commission, agguati e provocazioni, ci si avvicina al 12 luglio, annuale appuntamento nel quale le tensioni etnico-sociali ritornano prepotentemente alle cronache minando la precaria stabilità post accordo del Venerdi Santo Mancano solamente 2 giorni alla commemorazione del 12 luglio, quando l’Unionismo scende nelle strade del Nord, per commemorare la vittoria ottenuta sul greto del fiume

Leggi altro

DRUMCREE, IN 300 ALLA PARATA. ORANGE ORDER: “APERTI AL DIALOGO”

Annuale parata a Drumcree, annuale lettera di protesta consegnata agli agenti della PSNI al posto di blocco all’accesso di Garvaghy Road L’appello al dialogo è stato lanciato dal Portadown District Master, Darryl Hewitt, in seguito all’iniziativa degli orangisti di North Belfast. “Neanche quest’anno la Parades Commission è stata in grado di far progredire la situazione”, ha dichiarato, in riferimento alla decisione

Leggi altro

PORTADOWN. CHIUSO L’ASDA STORE PER PAURA DEL BONFIRE

Paura per il bonfire: a Portadown (Co. Armagh) l’Asda Store è rimasto chiuso da lunedì sera alle 8 di martedì mattina La stazione di servizio adiacente era la fonte di preoccupazione principale: finché il bonfire non è stato spento, niente apertura di 24 ore per l’Asda Store dell’area di Edenderry. “Abbiamo preso la decisione di chiudere prima perché la sicurezza dei

Leggi altro

L’IRA TORNA A SPARARE. FREDDATO UN SECONDINO DI MAGHABERRY SULLA M1

Si sospetta la matrice dissidente Repubblicana per l’attentato in cui poche ora fa è rimasto ucciso un funzionario del carcere di Maghaberry David Black, originario di Cookstown e in servizio già negli H-Blocks, è il trentesimo agente penitenziario ucciso in Nord Irlanda dal 1974. Secondo testimonianze ancora non confermate, i colpi d’arma da fuoco sarebbero stati esplosi da un’altra auto che

Leggi altro

IN TRECENTO A DRUMCREE PER L’ANNUALE PARATA DELL’ORANGE ORDER

Dopo il tradizionale servizio alla Drumcree Parish Church, una delegazione di trecento orangisti ha preso parte all’annuale parata di Portadown, a cinque giorni dalla Twelfth Come d’abitudine da quando la Parades Commission ha vietato alla parata di percorrere la nazionalista Garvaghy Road, teatro di tragici scontri in passato, anche questa domenica – come tutte le domeniche dell’anno – la delegazione

Leggi altro

DRUMCREE. RICHIESTI NUOVI COLLOQUI ALLA PARADES COMMISSION

Gli orangisti di Portadown non si arrendono: “Il problema non è sparito” Colloqui simili a quelli di Ardoyne: è la richiesta dei membri dell’Orange Order di Portadown, votata oggi dal Craigavon Council con l’appoggio di DUP e Alliance, ma non dell’SDLP e dello Sin Féin. “So che c’è un esiguo numero di persone che ritiene che il problema sia sparito,

Leggi altro

GARVAGHY ROAD. LA LUNGA MARCIA DELL’INFAMIA

Mentre la Loggia Orangista di Portadown marcia per la 5000 volta contro la decisione della Parades Commission di impedire l’accesso all’area nazionalista di Garvaghy Road, nel 1998, su News Letter appare l’analisi della questione di un giornalista che ha vissuto le ‘Drumcree Sunday’ di Victor Gordon – traduzione a cura di Elena Chiorino Negli anni ’50, quand’ero adolescente e vivevo

Leggi altro
« Vecchi articoli