NEGATA LA LIBERTÀ SU CAUZIONE ALLA DISSIDENTE NUALA PERRY

Appello immediato del PPS, contro la libertà su cauzione concessa poche ore prima a Nuala Perry, su cui pende l’accusa di possesso di informazioni per possibili scopi terroristici. La donna era era stata arrestata insieme a 2 uomini, di 48 e 65 anni, dall’Unità Anti-Terrorismo della PSNI

La licenza, che si basava su regole ferree come il coprifuoco, il divieto di accesso a Internet e l’obbligo di firmare settimanalmente alla stazione della PSNI di Musgrave, è stata immediatamente revocata da un ricorso presentato dal Public Prosecution Service.

Concedendole la libertà su cauzione, il giudice Bernie Kelly aveva dichiarato: “Signora Perry, questa licenza è un fine esercizio d’equilibrio fra le accuse e i suoi diritti. La rilascerò con severe condizioni”.

Tuttavia, la PSNI si è detta convinta “che Nuala Perry potrebbe reiterare i reati”.

Le accuse alla dissidente Repubblicana, importante membro del partito rivoluzione repubblicano Saoradh, sono di aver raccolto informazioni utili a scopi terroristici fra il settembre del 2015 e il febbraio del 2018.

In particolare, nell’udienza odierna si è fatta menzione di biglietti ritrovati in una boccetta di profumo di proprietà di Nuala Perry durante un raid nella sua abitazione nel febbraio del 2018. Secondo gli investigatori si tratterebbe di un rapporto di sicurezza interno ad un gruppo paramilitare dissidente, riferito a un raid effettuato a Ballymurphy nel 2015. Nel raid erano stati sequestrati mezzo chilo di Semtex, due pistole, più di duecento munizioni e due detonatori.

Gli agenti hanno dichiarato di aver fatto analizzare i biglietti da un esperto calligrafico, che avrebbe assicurato che la scrittura corrisponde a quella di Nuala Perry. A confermalro sarebbe il confronto con la calligrafia che compare in un modulo di richiesta di PIP (Personal Independence Payment) compilato dalla donna.

I biglietti, ha dichiarato la PSNI, contenevano un mix di normali frasi e parole in codice, fra cui Luger, 9mm auto, 9mm 100, Rice Krispies e shortbread.

Nuala Perry resterà in custodia fino all’udienza in appello previsto per la giornata di lunedì 28 gennaio.

Fonte Belfast Telegraph

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.