LE VITTIME DEL CONFLITTO IN PROTESTA A STORMONT

Il 20 ottobre scorso, le vittime del sanguinoso conflitto che ha flagellato il Nord Irlanda hanno inscenato una protesta a Stormont per far pressione sui politici, affinchè si impegnino ad affrontare l’eredità del passato

La giornata di azione è stata organizzata, con la collaborazione del Pat Finucane Centre, in concomitanza con un nuovo round di colloqui politici volti ad affrontare questioni di eredità controverse, nonché le attuali difficoltà finanziarie dell’amministrazione a Stormont.

Tra i partecipanti, le famiglie delle persone uccise negli attentati di Dublino, Monaghan, Dundalk, e Castleblaney. A loro, si sono uniti i parenti delle persone uccise per mano della collusione tra lo Stato e i paramilitari a Belfast e Derry, in occasione della Bloody Sunday, dell’attentato al Bar McGurk, dei massacri di Ballymurphy e Loughinisland.

In una mossa simbolica, i manifestanti hanno disposte le scarpe delle vittime ai piedi del palazzo del Parlamento, con una nota o una fotografia in dettaglio del proprio caro rimasto ucciso.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...