RIFIUTATO IL RICORSO A SEAMUS KEARNEY

La Corte d’Appello ha bocciato la richiesta di ricorso di Seamus Kearney, condannato ad almeno 20 anni nel 1981 per aver ucciso un agente della RUC 

Seamus Kearney fu condannato sulla base di tracce di DNA su una sigaretta: per la difesa, quelle prove non sarebbero sufficienti, e su questo si basava la richiesta di ricorso.

Tuttavia, per il giudice della Corte d’Appello la Diplock Court (corte senza giuria) che condannò Kearney aveva ragione a sostenere che quella sigaretta fosse stata fumata e buttata dall’imputato subito prima dell’omicidio.

L’Agente Proctor della RUC, allora 25enne, è stato ucciso nel settembre 1981, appena dopo che era uscito all’ospedale dove era da poco nato suo figlio.

Kearney ha sempre negato sia l’omicidio, sia di possedere l’arma del delitto – un  Armalite AR15. Il giudice lo ritenne o l’autore dell’omicidio, o la persona che era alla guida dell’auto usata per la fuga, o un occupante dell’auto.

A far propendere il giudice per la condanna fu anche, secondo la Corte d’Appello, il fatto che Kearney abbia sempre rifiutato di testimoniare in prima persona e fornire un alibi per la presenza del suo DNA su quei resti di sigaretta.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...