ARDOYNE, MURALES PER MARTIN MEEHAN

Ricordato, nelle parole del figlio Martin Óg Meehan, “per aver difeso Ardoyne dai pogrom del 1969 e del 1971”; un’offesa per gli Unionisti  

Sono stati i figli, Kevin, Mary e Martin Óg, a svelare il nuovo murales, nel sesto anniversario della morte del padre.

Martin Meehan, primo Volontario formalmente incriminato per appartenenza alla PIRA, scontò una sentenza di 12 anni e divenne in seguito rappresentante dello Sinn Féin.

Sul muro di Ardoyne è raffigurato in un’immagine che, ha sottolineato il figlio, “è di pubblico dominio dal 1972”, davanti a case in fiamme.

“L’immagine di nostro padre con la divisa dell’IRA e un fucile è iconica, è storica”, ha aggiunto, in risposta alle critiche unioniste. “Non è un’immagine di offesa, ma di difesa”,

Di opinione opposta  Nelson McCausland (DUP), che ha descritto la scelta come “orribile e regressiva”, un “tentativo di riportare la comunità alla violenza e agli spargimenti di sangue”.

“Le immagini di terroristi armati sui muri appartengono solo ai libri di storia, non possono essere presi come modelli per le generazioni future”, ha aggiunto.

“Trovo difficile da capire come l’immagine di un uomo armato possa essere costruttiva per la comunità”.

Simili polemiche, al di là della peaceline, erano seguite poco tempo fa alla sostituzione di un murale dedicato a George Best con uno raffigurante un paramilitare lealista armato.

Ardoyne ricorda Martin Meehan

Ardoyne ricorda Martin Meehan

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...