STRAGE DEL McGURK’S. FAMIGLIE IN TRIBUNALE CONTRO L’HET

Davanti all’High Court per ottenere i documenti riservati della polizia: le famiglie delle vittime della strage lealista del McGurk’s Bar non si arrendono

Sono ormai trascorsi nove interminabili mesi da quando, in dicembre, l’HET ha concluso la revisione dell’inchiesta sulla strage; ma di quella revisione le famiglie non hanno mai potuto vedere il risultato. La PSNI, infatti, ha bloccato il rilascio dei documenti.

Ora, a decidere se i familiari delle vittime abbiano o meno il diritto ad averne una copia sarà l’High Court. “Abbiamo sofferto abbastanza”, hanno deciso, dopo essere stati lasciati “senza altra scelta”.

La loro battaglia continua dal 1971, anno della strage: secondo la prima indagine della RUC, la bomba sarebbe esplosa nel pub “per sbaglio” mentre “era nelle mani dell’IRA”, che stava “insegnando ai clienti del pub a costruire bombe”.

Invece, come fu accertato in seguito, l’ordigno fu completa responsabilità dell’UVF, che lo piazzò e lo fece esplodere senza alcun avvertimento. A morire furono in quindici, tutti innocenti.

“Per due generazioni siamo stati costretti a lottare contro le bugie della polizia”, ha dichiarato Ciarán MacAirt, nipote di una delle vittime, sfogando tutta la frustrazione, “e lo abbiamo fatto costituzionalmente e con grande dignità, per riabilitare il nome dei nostri cari. Bloccando il rilascio del rapporto dell’HET, il capo della riformata PSNI sta risvegliando il trauma. Molti di noi sono già anziani”, ha aggiunto.

“Adesso, siamo stati costretti nostro malgrado ad agire per vie legali e ad inviare un reclamo formale al Police Ombudsman nel tentativo di spingere la polizia ad assumersi le proprie responsabilità”. L’accusa diretta è inevitabile: “Lo Stato e le forze di sicurezza hanno cospirato per incriminare i nostri cari”.

Da parte della PSNI, silenzio: “Commentare sarebbe inappropriato, visto il coinvolgimento del Police Ombudsman”, è stata l’unica dichiarazione di un portavoce.

La parola passa all’High Court.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...