GIORNALISTI MINACCIATI DI MORTE DAI PARAMILITARI LEALISTI

La notizia è stata resa nota dal National Union of Journalists, ribadendo che le minacce contro i giornalisti che svolgono il loro lavoro, è un tentativo di minare la democrazia e la libertà di stampa

Michelle Stanistreet, segretario generale del National Union of Journalist ha lanciato un appello ai politici e ai leaders di comunità affinchè utilizzino qualsiasi influenza per ottenere il ritiro delle minacce di morte.

“La minaccia di violenza da parte dei paramilitari, qualunque sia il loro sfondo, contro i membri di questo sindacato è da deplorare,” ha dichiarato Bob Miller, presidente della sezione di Belfast del NUJ.

Al momento non sono stati rivelati i nomi dei giornalisti al centro del mirino dei lealisti.

“La libertà di stampa è una caratteristica di una società democratica e chiunque minacci i giornalisti nell’atto di svolgere il proprio lavoro, minano la democrazia e la libertà di stampa. Le minacce contro i giornalisti, non importa da quale quartiere provengano, devono essere fermate”, ha detto Michelle Stanistreet, segretario generale del NUJ.

La PSNI sembra aver preso in seria considerazione il fatto. Risale infatti a soli pochi mesi fa, all’apice delle flag protests,  l’intercettazione di una lettera contente un proiettile, indirizzata ad un giornalista di Belfast.

L’agosto scorso l’UDA era stata ritenuta responsabile di minacce di morte di un altro giornalista di Belfast.

Nel settembre 2001 Martin O’Hagan, giornalista del Sunday World, fu ucciso dal gruppo scissionista lealista Loyalist Volunteer Force.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...