EASTER COMMEMORATION 2012. TRE REPUBBLICANI IN ARRESTO

Tre esponenti del 32 County Sovereignty Movement sono stati arrestati a Derry mercoledì, e incriminati per “reati di terrorismo” per aver partecipato all’annuale cerimonia di commemorazione dell’Easter Rising nel 2012

Gary Donnelly, Anthony Lancaster e un terzo Repubblicano di Derry sono stati arrestati dopo una violenta incursione della PSNI nelle loro abitazioni.

Tutti e tre dovranno comparire domani (venerdì) davanti alla Magistrates Court di Derry per “reati di terrorismo”.

Il 32csm ha immediatamente condannato il loro arresto “politicamente motivato”, che rappresenta “un’ulteriore prova che opporsi politicamente alla farsa del Good Friday Agreement porta all’arresto immediato”.

“Violare le leggi sui diritti umani e civili sembra essere accettabile per quelli che sono approdati alle coste delle istituzioni britanniche”, si legge nello statement rilasciato merc0ledì. “Accettando un parlamento fantoccio e ignorando le vessazioni inflitte giorno dopo giorno ai Repubblicani/Nazionalisti, si sono piegati alla mentalità di cui per anni hanno accusato altri.

“La città di Derry ha avuto ben più della sua dose di discriminazione settaria da parte delle cosiddette forze della legge. Ha sempre portato la torcia ed è rimasta in testa aprendo la strada alla lotta per i diritti umani e civili di coloro che erano nel mirino dello Stato britannico e dello stato-fantoccio dominato dai Lealisti.

“Ora viene chiesto alla gente di Derry di chiudere gli occhi e porgere l’altra guancia mentre i bulli del RUC spalleggiati da Stormont discriminano e cercano di tormentare le famiglie e i figli dei Repubblicani. Questo, solo perché hanno il coraggio di avere un’opinione politica che diverge dalla mentalità traditrice e servile che vogliono inculcare a forza nella nostra comunità. Arrestano e internano oppositori politici ammiccando e strizzando un occhio, ad insinuare che sia per un bene superiore.

“Vogliono una mentalità secondo cui opporsi all’ingiustizia è un affronto a loro, evidentemente punibile con visite al centro interrogatori e/o con l’internamento immediato, mentre cercano di capire con quali bugie e prove false possano rinchiudere in carcere attivisti/oppositori politici.

“Il Governo britannico, i suoi collaborazionisti a Stormont e i suoi scagnozzi del RUC si basano totalmente sul fatto che la gente chiuda gli occhi, sulla censura mediatica e l’inazione della gente per continuare a discriminare e accanirsi contro una sola sezione della comunità. La libertà di avere opinioni politiche diversificate è a rischio”.

La dichiarazione si conclude con un appello:

“Un tempo Derry fronteggiò fieramente in prima linea i brogli e la discriminazione politica contro la nostra comunità. Alzatevi di nuovo fieramente in piedi e combattete la polizia politica e l’apartheid politico e settario usato come arma punitiva”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...