COMUNICATO DI GERRY McGEOUGH AD UN ANNO DALLA CONDANNA

Gerry McGeough, ex Provos, ex attivista dello Sinn Fein da cui prese le distanze nel 2007, lo scorso anno fu condannato a 20 anni di detenzione perchè giudicato colpevole di tentato omicidio nonostante avesse tutte le carte in regola per beneficiare del rilascio anticipato sulla base del Good Friday Agreement. McGeough è attualmente rinchiuso a Maghaberry

Un anno fa oggi un giudice inglese della Diplock Court mi aveva gettato in prigione come de facto ostaggio politico. La mia prigionia e detenzione continuata si fa beffa dell ‘accordo del Venerdì Santo (Good Friday Agreement) e dimostra che la repressione politica e la discriminazione confessionale restano elementi centrali dell’esistenza di questo staterello.
I leaders dello Sinn Fein sono profondamente imbarazzati da tutto questo scandalo, in quanto mette in discussione le loro capacità di negoziazione ed espone la loro totale mancanza di qualsiasi reale potere e influenza. Così, hanno impiegato più tempo e sforzo per cercare di screditare e mettere a tacere la nostra campagna, piuttosto che opporsi agli inglesi, a nome del nostro popolo.Vergogna!
Nell’ultimo anno, abbiamo scoperto chi sono i nostri veri amici e vi assicuro che la vostra lealtà, decenza e gentilezza non saranno dimenticate. Nel frattempo, la mia posizione patriottica di oggi è la stessa di un anno fa: “Lunga vita alla nostra nazione irlandese e perdizione per i nostri nemici“.
Dio vi benedica tutti e alla fine la vittoria sarà nostra.

Articoli Correlati

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.