BELFAST MAGISTRATES COURT: PER MARIAN PRICE CI SARÀ UN PROCESSO

Ieri l’attesa udienza davanti al Public Prosecution Service: confermata l’accusa di aver procurato un cellulare per scopi terroristici, da determinare la data del processo

Dopo nove mesi di isolamento nel carcere maschile di Maghaberry, inizia l’attesa della prima udienza per Marian Price, che dovrà apparire davanti alla Belfast Crown Court: la portavoce del 32 County Sovereignty Movement nonché ex hunger striker dell’IRA è ora formalmente accusata di aver procurato un cellulare all’unità della Real IRA responsabile dell’attentato di Massereene.
Durante l’udienza di ieri, è stato annunciato che per il processo si farà riferimento a testimonianze fondate su prove orali, in relazione sia a dichiarazioni che la Price avrebbe rilasciato ad un giornalista, sia ad intercettazioni telefoniche che la legherebbero alla strage di Massereene.
Dopo dieci minuti di colloquio privato con il suo avvocato, Sean Devine, Marian Price ha solo dichiarato di comprendere l’accusa mossa contro di lei, non aggiungendo null’altro. È stata quindi rimandata in custodia a Maghaberry.
Nessuna proposta di compromesso da parte del suo team legale. Si attende ora la decisione di una data per la prima udienza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.