CASO FINUCANE, ANCHE IL GOVERNO IRLANDESE SI SCHIERA CONTRO CAMERON

“Ci sono alcune circostanze in cui fra due paesi si manifesta aperto disaccordo. La vicenda Finucane è una di queste.” È Eamon Gilmore, ministro degli esteri della Repubblica d’Irlanda, ad esprimere il disappunto e la rabbia del governo per la decisione di David Cameron di non aprire un’inchiesta indipendente sull’omicidio di Pat Finucane.

Parlando dopo l’incontro avvenuto oggi con la famiglia Finucane, Gilmore ha dichiarato: “Il governo britannico ha mancato all’accordo raggiunto nel 2001 durante i colloqui di Weston Park riguardante le inchieste sui sospetti casi di collusione”, annunciando l’intenzione del governo di presentare nei prossimi giorni una risposta formale, alla quale lavoreranno anche gli avvocati della famiglia Finucane. “Ciò che il governo ha proposto”, spiega, “non rientra nei termini stabiliti”, e specifica che Enda Kenny (Taoiseach) condivide la sua opinione, anche se non era presente all’incontro con la famiglia.
La vedova dell’avvocato, Geraldine Finucane, ha descritto martedì scorso – giorno del colloquio con il primo ministro britannico – come un “giorno oscuro per la famiglia, per il paese e per la legge”, aggiungendo: “Sono convinta che il governo irlandese sia adirato quanto noi per quanto è accaduto martedì”.
“Il governo britannico ha ingannato noi, i media e il governo irlandese. Le loro azioni si sono rivelate estremamente false” è l’accusa del figlio Micheal: “Si tratta certamente di un grave incidente diplomatico”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.