MASSEREENE. NESSUNA NUOVA PROVA CONTRO MARIAN PRICE

Udienza preliminare nel procedimento penale, a 18 mesi di distanza dall’arresto di Marian Price. Contro la leader del 32 County Sovereignty Movement, il sospetto che abbia fornito un cellulare utilizzato nella strage di Massereene in cui trovarono la morte i soldati Patrick Azimkar e Mark Quinsey

di Sara Parmigiani

Marian Price, 57 anni, non era presente questa mattina all’udienza preliminare del processo per la strage alla base militare di Massereene, risalente al 7 marzo 2009.
La decisione di non presentarsi in aula, è legata alla decisione del team della difesa di procedere agli interrogatori di tre testimoni, tra cui due detective senior, come parte della loro sfida per il caso contro di lei.
Marian Price (McGlinchey il suo cognome da cogniugata) fu interrogata e arrestata per il sospetto che abbia fornito un cellulare utilizzato durante l’attentato, 18 mesi or sono.
Corrigan, avvocato della difesa, ha dichiarato l’intenzione di voler ricorre alla corte per abuso di processo.
“L’imputato fu originariamente interrogata in relazione a tali questioni nel novembre 2009. Si tratta di 18 mesi fa.”.
“Nessuna nuova prova è stata fornita da quella data”, prosegue il legale ponendo poi quesiti rimasti senza risposta: “Perché ci sono voluti 18 mesi per prendere una decisione in merito alle accuse contro Marian McGlinchey per questi reati?”
“Una decisione doveva essere presa nel momento in cui vi erano prove sufficienti, (e ora lei sta per essere rilasciato).”
Rilasciata in attesa che il Public Prosecution Service completasse la propria relazione sull’attentato, Marian Price ha fatto nuovamente ingresso in carcere dopo che negli scorsi mesi il Segretario di Stato, Owen Paterson, aveva deciso per la revoca della sua licenza di libertà per il sospetto di istigazione al terrorismo. La leader repubblicana è detenuta nel carcere di Maghaberry. Unica donna in un carcere maschile di massima sicurezza.
Nuova udienza il 5 agosto prossimo. In quell’occasione Marian Price dovrebbe comparire in aula in videoconferenza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.