SHORT STRAND, SECONDA NOTTE DI SCONTRI. COLPITO A FUOCO UN FOTOREPORTER

Ancora riot a Short Strand. Pietre, mattoni e molotov lanciati tra le fazioni avversarie. PSNI presente con i cannoni ad acqua. Ferito un fotoreporter da colpo di arma da fuoco

Seconda notte di violenze nei pressi dell’enclave repubblicana di East Belfast. Stesso scenario di ieri 20 giugno.
Raffiche di molotov, razzi e mattoni sono stati gettati contro le linee della polizia, massicciamente presente da ieri sera. Due veicoli con cannoni ad acqua sono stati fatti arrivare senza ancora essere utilizzati.
Ferito da un colpo di arma da fuoco, un fotoreporter sul posto per testimoniare i disordini.
Quello di ieri, è stato dipinto come il più grave riot nell’arco di almeno un decennio. Cinquecento le persone coinvolte, trecento molotov lanciate, 11 colpi di arma da fuoco sparati, 2 i feriti trasportati in ospedale.
Il reverendo Mervyn Gibson, ministro presbiteriano, ha sentito due raffiche di mitra dopo la mezzanotte.
“Due giovani di fazione protestante sono rimasti feriti, colpiti alle gambe”, ha detto. “Sono stato con loro due ed ho aiutato gli altri ad organizzare il loro trasporto in ospedale”.
“Si è trattato davvero di uno scenario serio. Non ho visto disordini di questo livello per forse 10 anni nell’area”.
La PSNI non ha ormai più dubbi sul coinvolgimento dell’UVF nell’attacco. Oggetto di indagine resta la partecipazione dei Provos e di dissidenti repubblicani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.