OMICIDIO KIERAN DOHERTY. LA FAMIGLIA ESIGE ANCORA RISPOSTE DAL MI5

L’inchiesta di Lord Carlile sentenzia che non esiste alcuna connessione tra l’omicidio di Kieran Doherty ed i servizi segreti

Il 31enne Kieran Doherty venne rinvenuto cadavere in Braehead Road, Derry, nel febbraio 2010.
Un omicidio ufficialmente rivendicato dal Real IRA. Ma la notizia divulgata dalla famiglia, che l’uomo fosse stato precedentemente avvicinato da elementi del MI5 per reclutarlo come agente, ha fatto scattare un’inchiesta.
Alla guida, Lord Carlile – consulente governativo indipendente – che stilando la sua relazione. ha confermato l’estreneità dei servizi segreti in quanto accaduto.
Ha affermato che non c’è prova di “cattiva condotta o di infrazione da parte di persone collegate direttamente o indirettamente cal servizio pubblico” in connessione con l’omicidio.
Ma Vinny Coyle, zio di Kieran, ha ribadito le intenzione dei familiari di non abbandonare la battaglia.

“Lord Carlile non ha coperto il nocciolo del nostro problema”.
“La questione posta dalla famiglia è stato che per quattro mesi, prima del suo assassinio da parte della Real IRA, Kieran si era rivolto ai media locali, alla stampa e ad un MLA locale, segnalando loro le molestie che stava ricevendo.
“Quello che speravamo era che l’MI5 potesse produrre una sorta di prova che potesse aiutare la PSNI nella loro inchiesta.”
Lord Carlile dice di non aver rilevato l’esistenza di azioni improprie, ma a questo proposito interviene nuovamente Vinny Coyle.
“Quello che abbiamo bisogno di sapere ora è che cosa sarebbe improprio da parte dei servizi di sicurezza. Che cosa (Lord Carlile) ritiene inaccettabile”.
Da quì la richiesta di un dibattito sulla questione presso la House of Commons e l’avvio di una completa indagine di polizia.
“Quello che vorremmo fare è chiedere al Segretario di Stato dell’Irlanda del Nord di favorire un vero e proprio dibattito sul ruolo che l’MI5 sta giocando al Palace Barracks”.
“Ci appelliamo anche Matt Baggott perchè svolga un’indagine completa di polizia sulla base delle affermazioni fatte dalla famiglia.”

Doherty family ‘still seeking’ MI5 answers (UTV)

The family of murdered Real IRA member Kieran Doherty say an investigation which found MI5 had no connection to his death has not given them the answers they need – amid calls for a PSNI inquiry.
The 31-year-old Londonderry man was found dead in February 2010 on the Braehead Road.
He was shot in an attack which the Real IRA said they carried out.
Before his death, Kieran claimed he was being harassed by MI5 to become an agent for them.
Then, following concerns by his family that the organisation may have had something to do with his death, an inquiry was ordered.
The investigation – which was carried out by independent government advisor for security Lord Carlile – found M15 was not connected.
He said there was no “misbehaviour or infraction by anybody connected directly or indirectly with the public service” in connection with the murder.
But Kieran’s uncle Vinny Coyle has told UTV while he welcomes the investigation it cannot stop there.
“Lord Carlile has not covered the nub of our issue,” Mr Coyle said.
“The families issue was for four months prior to his murder by the Real IRA Kieran had gone to the local media and press and a local MLA and reported to them the harassment he was receiving.
“What we were hoping was that MI5 could produce some sort of evidence that could help the PSNI in their quest.”
Mr Coyle also told UTV Lord Carlile said there had been no improper action taken by the security services: “What we need to know now is what would be improper by the security services? What does he deem as improper?”
Mr Coyle is calling for a debate on the issue in the House of Commons and a full police investigation.
“What we would like to do now is ask the Secretary of State for Northern Ireland to have a proper debate on the role that MI5 are playing at Palace Barracks,” he added.
“We would also call on Matt Baggott to now carry out a full police investigation into the allegation made by the family.”

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.