Il sostegno di Saoradh a Paul McIntyre, in custodia per l’omicidio di Lyra McKee

Il movimento rivoluzionario repubblicano Saoradh, manifesta il suo sostegno a Paul McIntyre, membro dell’organizzazione attualmente detenuto a Maghaberry per l’omicidio della giornalista Lyra McKee. Graffiti a Creggan

La prima udienza contro Paul McIntyre – attivista repubblicano di Derry – per l’omicidio di Lyra McKee, si è tenuta giovedì 13 febbraio. Quel giorno sono avvenuti scontri tra la polizia e sostenitori dell’imputato, mentre gli agenti lo stavano scortando all’ngresso del tribunale.

Saoradh, movimento repubblicano a sostegno anche dei prigionieri politici repubblicani, ha voluto precisare dalla sua pagina Facebook le incongruenze e le prove inconsistenti che vizierebbero l’arresto.

Paul McIntyre viene considerato “un ostaggio politico e un capro espiatorio” delle forze della corona britanniche

L’elenco delle questioni chiave riportate da Saoradh, circa l’arresto di Paul McIntyre:

  • Paul viene ripreso nel filmato di MTV, girato quel giorno (18 Aprile 2019, ndr). Reggie Yates era impegnato con Saoradh per un documentario. Attività politica totalmente legittima, estranea a qualsiasi accusa.
  • Nei fotogrammi di quella notte si osserva una persona “che sembra” indossare “abiti simili” a quelli indossati da Paul nel filmato di MTV. Pertanto non c’è certezza che quella persona sia Paul, né che la persona che dicono potrebbe essere lui stia indossando esattamente gli stessi abiti.
  • Sono stati acquisiti come “prove” anche  filmati di bassa qualità di telefoni cellulari s. In questo filmati una persona raccoglie presumibilmente bossoli di proiettili. Non ci sono prove che questa persona sia Paul. Potrebbero essere anche che stesse  raccogliedno sassolini, perché i proiettili non sono identificabili nel filmato. Né sono stati recuperati.
  • In relazione a questo filmato di bassa qualità, l’avvocato ha spiegato al giudice britannico, Barney McElholm, che la persona nel filmato, che si presume sia Paul, è sostanzialmente più alta di lui. Questo non è stato contestato.
  • Non esistono tracce di DNA, impronte digitali o altre prove fisiche che collegano Paul McIntyre alla morte di Lyra McKee. Nessuna connessione con l’arma, nessun residuo di polvere da sparo, nessuna prova forense. Niente.
  • Paul è stato sottoposto per mesi a libertà vigilata per accuse politicamente motivate, accusato di rivolta durante la notte in questione. Ha rispettato tutte le condizioni, per quanto draconiane, e non ha commesso alcuna violazione.
  • Nessuna prova è stata prodotta per giustificare le accuse di possesso di un’arma da fuoco o di professare di essere membri dell’IRA. Assolutamente nessuna.

È l’ultima vittima della politica britannica di internamento e come tale dovrebbe avere il sostegno dell’intera famiglia repubblicana – Saoradh

Intanto a Creggan sono comparsi anche graffiti a sostegno di Paul McIntyre.

Fonte Junior McDaid House

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.