MINACCE DEI DISSIDENTI ALLE IMPRESE DI AUTOSOCCORSO CHE LAVORANO PER LA PSNI

Avvertimento dei dissidenti repubblicani ad alcune imprese di autosoccorso nordirlandesi che collaborano con la PSNI

Le minacce giungono dal gruppo noto come New IRA.
Ferma la condanna della PSNI, che teme possano essere messe a repentaglio indagini penali.
Queste imprese, infatti, sono spesso utilizzate dalla polizia per rimuovere i veicoli sequestrati durante le indagini, nonché in casi di incidenti gravi.
I veicoli vengono prelevati dalle scene di sospetti reati e trattenuti in appositi compound fino a quando non vengono esaminati dalla polizia o restituiti ai loro proprietari.
Due imprese coinvolte in questi lavori sono state prese di mira da attacchi incendiari nelle ultime settimane. Alcune altre sono state contattate e avvertite che saranno attaccate se continueranno a lavorare per la PSNI.

L’Assistant Chief Constable Alan Todd ha replicato: “È sconvolgente che individui senza volto e senza nome abbiano scelto di minacciare e intimidire le imprese locali e di ostacolare servizi necessari alle comunità”, ha affermato in una dichiarazione a RTÉ News.
“Non dovrebbero esserci dubbi sul fatto che questi attacchi hanno conseguenze per la popolazione locale e possono compromettere indagini penali, ad esempio se succedesse che un’auto utilizzata in reati gravi non può essere recuperata per essere esamiata dalla scientifica”.
“Allo stesso modo, i veicoli abbandonati possono diventare bersagli per comportamenti antisociali, e sappiamo che questo ha un impatto grave sulle comunità.
“Il gruppo dietro questa minaccia non ha alcun sostegno”, ha concluso, “e chiedo loro di ritirarla immediatamente e spiegare le proprie azioni alla popolazione”.

La notizia delle minacce è arrivata appena un giorno dopo che un evento – una conferenza che coinvolgeva la PSNI a Derry – era stato annullato a causa di una minaccia di protesta da parte di Saoradh, partito che rappresenta i dissidenti Repubblicani e che, secondo la PSNI, è legato alla New IRA.

Tratto da RTÉ


 

Aggiornamento da The Irish News del 6 aprile 2019

La Craven Recovery NI Ltd di Newry, che era stata vittima di un attacco incendiario in cui erano andati distrutti sei veicoli e un intero edificio, ha chiuso i contratti con la PSNI in seguito alle minacce.
Anche altre imprese sono indecise sul da farsi. Ieri sera un uomo d’affari che ha chiesto l’anonimato per timore di ripercussioni ha dichiarato di “non sapere da che parte girarsi”.
“Non abbiamo mai avuto problemi con nessuno, eppure ora è successo questo e dovremo aspettare e vedere che succede”, ha dichiarato.
La PSNI ha affermato di star indagando anche su un altro attacco incendiario.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.