LA STORIA DI JEAN McCONVILLE DIVENTA UNA SERIE TELEVISIVA. LA RABBIA DEI FAMILIARI

L’omicidio di Jean MConville, madre di 10 figli, rapita e uccisa dalla Provisional IRA nel 1972, sta per diventare una mini serie per la TV. Il ‘disgusto’ dei familiari

I produttori di American Crime Story, già realizzatori di “The People – OJ Simpson” e “The Assassination Of Gianni Versace”, rivolgeranno ora la loro attenzione ai Troubles e in particolare all’omicidio di Jean McConville.

Jean McConville, una vedova di 38 anni e madre di 10 figli, venne rapita dalla sua casa e uccisa dall’IRA dopo essere stata erroneamente accusata di essere un informatore britannico. I suoi resti furono trovati nella contea di Louth nel 2003.

article-2487229-006b3c5500000258-790_634x444

Il team, dietro al nuovo progetto televisivo, sì è ispirato al libro ‘Say Nothing: A True Story Of Murder And Memory in Northern Ireland‘ dell’autore Patrick Radden Keefe.
Secondo l’Hollywood Reporter, è in corso la ricerca di uno scrittore che possa adattare il libro a una serie TV.
“A un certo livello, è un thriller poliziesco, un thriller di spionaggio, ma riguarda anche qualcosa di più profondo e risonante”, ha dichiarato Brad Simpson, produttore della futura serie televisiva insieme a Nina Jacobson.
Simpson ha aggiunto che il libro è più rilevante ora che il mondo è tornato a parlare di di Irlanda e a ciò che sta accadendo con la Brexit e del rischio di ritornare ad un conflitto, come furono i Troubles.

Michael, figlio Jean McConville, ha detto che la sua famiglia è “sconvolta e disgustata” nell’apprendere che una compagnia statunitense intenda realizzare una mini serie TV basata sull’omicidio della madre.
Michael ha dichiarato a The Journal che la sua famiglia è sconvolta dall’idea che l’omicidio della madre possa essere trasformato in una mini serie televisiva.
“Usare ciò che è successo a nostra madre a fine di intrattenimento è disgustoso”.
Ha aggiunto: “Far soldi con il suo omicidio e il dolore che da allora affligge le nostre vite, è crudele e osceno.”
Michael è convinto che la morte prematura dei suoi due fratelli sia stata collegata al dolore e allo stress di perdere la madre nel modo in cui è successo, dicendo che “ha squarciato la nostra famiglia”.

Tratto da Irish News e The Journal

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.