“ON THE RUN”, IL POLICING BOARD SAPEVA

I membri del Northern Ireland Policing Board erano stati informati in 2 occasioni in merito agli OTRs, la prima volta nel 2007 e successivamente nel 2010

A rivelarlo la BBC, che ha comunque specificato che in occasione dei meetings del Policing Board del 2007 e del 2010 non si era fatta alcuna menzione alle lettere di garanzia di immunità a favore di sospetti repubblicani, dicendo loro che non erano ricercati dalla polizia.

La questione fu portata all’attenzione del Policing Board dall’allora Assistant Chief Constable Peter Sheridan, in occasione della costituzione dell’Operation Rapid. Compito primario del team era stabilire se i sospetti fossero ricercati dalla PSNI in Irlanda del Nord o se a chiederne l’arresto fosse un’altra agenzia britannica.

Ma ancora una volta non fu menzionato l’invio di lettere ad individui che fossero ricercati.

“Mi è stato riferito che la ragione stava nel fatto che furono il Northern Ireland Office e il procuratore generale a decidere di inviare le lettere e a decidere sulla loro formulazione, non la PSNI”, ha dichiarato Vincent Kearney, corrispondenti degli Interni di BBC.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...