20 ANNI DALLA STRAGE DI GREYSTEEL, SHANKILL RICORDA LE VITTIME

Anche familiari delle vittime del massacro di Shankill, che l’UFF volle “vendicare” con la sparatoria a Greysteel, alla cerimonia di commemorazione tenutasi oggi a 20 anni esatti di distanza

Furono 45 i proiettili lealisti che crivellarono il Rising Sun Bar il 30 ottobre 1993: era una ritorsione per le nove vittime di una bomba dell’IRA esplosa la settimana prima in Shankill Road.

Nel bar era in corso una festa di Halloween. Uno dei killer lealisti irruppe armato di un fucile d’assalto, urlando “dolcetto o scherzetto?” prima di iniziare a sparare.

Morirono otto persone, e undici rimasero ferite.

I familiari delle vittime della strage di Shankill avevano pregato, inascoltati, che non ci fossero ritorsioni; oggi, molti di loro hanno portato il loro tributo alla memoria. A dimostrarlo, sotto la targa in memoria della strage, una corona su cui si legge: “Dalle vittime e dalla popolazione di Shankill, ricordiamo sempre”.

Greysteel remembered

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...