BELFAST, ATTACCO LEALISTA ALLA MARCIA CONTRO L’INTERNAMENTO

La parata è stata bloccata dalla PSNI a North Queen Street per evitare l’incrocio con le proteste lealiste, ma le due fazioni si sono scontrate poco più avanti. Riots ancora in corso, due agenti in ospedale

Nell’anniversario dell’introduzione dell’internamento senza processo nelle Sei Contee (9 agosto 1971), scontri nel centro di Belfast, dove la marcia contro l’internamento partita da Ardoyne alle 19 è stata attaccata da una folla di lealisti.

Attualmente sono in corso scontri all’incrocio tra Royal Avenue e North Street.

Tra gli agenti di polizia, due sono stati trasportati in ospedale, mentre altri due sono stati soccorsi sul posto. Due feriti anche tra i civili.

Incendiati bidoni e auto parcheggiate. Danni anche a negozi e locali.

La PSNI ha risposto con i cannoni ad acqua e – riportano i media – 20 proiettili di plastica, ma la violenza non si è ancora placata.

La marcia contro l’internamento, organizzata dalla Anti-Internment League, avrebbe seguito un percorso neutrale e non considerato contenziosi; ma la Parades Commission ha dato il via libera anche a sei proteste lealiste – una delle quali organizzata dall’Orange Order.

Molto prima che la marcia raggiungesse il centro di Belfast, la folla di lealisti ha bloccato Royal Avenue lanciando mattoni, bottiglie e fuochi d’artificio sotto gli occhi dei turisti scioccati. La PSNI è allora intervenuta deviando il percorso originario della marcia, e indirizzandola verso Peter’s Hill e Carrick Hill: in questo modo, costringendo i partecipanti ad attraversare l’interfaccia di Shankill Road, dove i lealisti hanno eretto una barricata.

Infine, la marcia pacifica ha finalmente raggiunto l’area di Divis (West Belfast), accolta da una folla di sostenitori, lasciandosi alle spalle gli scontri ancora in corso.

“La PSNI si è trovata sotto attacco da parte di una folla intenzionata a creare disordini”, ha dichiarato l’Assistant Chief Constable George Hamilton. Secondo le dichiarazioni della polizia, i lanci di missili contro gli agenti sarebbero giunti da entrambe le fazioni.

La polizia ha invitato gli automobilisti ad evitare Carrick Hill, Peters Hill e Millfield.

Galleria fotografica

(da UTV)

Annunci

3 pensieri su “BELFAST, ATTACCO LEALISTA ALLA MARCIA CONTRO L’INTERNAMENTO

  1. Pingback: BELFAST. NOTTE DI SCONTRI, 56 AGENTI FERITI | The Five Demands

  2. Pingback: BELFAST, IL GIORNO DOPO | The Five Demands

  3. Pingback: PACIFICA LA COMMEMORAZIONE DELL’IRA A CASTLEDERG | The Five Demands

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...