TYRONE, BUFERA SULLA MARCIA DI COMMEMORAZIONE DEI VOLONTARI DELL’IRA

Deputata del DUP si augura su Facebook che la marcia venga attaccata dai paramilitari lealisti, poi ritratta: “Il terrorismo non è mai giustificato”

Già al centro di polemiche riguardo al percorso della marcia, che la Parades Commission ha deviato perché non passi dal Diamond, sulla Tyrone IRA Volunteers Commemoration di domenica 11 è nuovamente bufera.

Su una pagina web lealista, ora oscurata, si programmava un finto assalto con tanto di mitragliatrici, lanciafiamme e granate, e una lista delle “vittime”, nella quale spiccavano Adams e McGuinness.

Sotto al post, uno scioccante commento dell’ex vicesindaco Ruth Patterson (DUP), in cui si leggeva: “Avremmo fatto un grande servigio all’Irlanda del Nord e al mondo, liberandoci di questi individui malefici, malvagi e disgustosi”.

Poi, l’imbarazzata dichiarazione di scuse. “Quel mio malaccorto commento è completamente incompatibile con le politiche del DUP e con quanto ci si aspetta da me come rappresentante eletto. Lo ritiro del tutto e me ne scuso”.

Infine, la ritrattazione: “Il terrorismo e l’omicidio non possono essere giustificati, in alcuna circostanza. Abbassarsi a quel livello significherebbe ripetere le azioni di coloro contro cui ci schierammo durante i giorni bui dei Troubles”.

Immediata la reazione del mondo politico Repubblicano. “Questo tipo di commenti è assolutamente irresponsabile e altamente pericoloso”, ha dichiarato Barry McElduff (Sinn Féin). “Il passato ha già dimostrato che i commenti dei rappresentanti politici possono non solo infiammare una situazione, ma addirittura motivare persone ad agire”, ha aggiunto, sfidando il DUP a prendere posizione sullo scenario che Ruth Patterson si augurava.

Il colosso politico unionista ha già rilasciato una dichiarazione in cui si distanzia dall’opinione della deputata e dichiara il commento “inaccettabile”, assicurando che, pur tenendo conto delle sue scuse, il suo caso verrà esaminato.

La parata di Castlederg al centro dello scontro è una commemorazione annuale in ricordo di due volontari dell’IRA di Tyrone, Seamus Harvey and Gerard McGlynn: quest’anno è il quarantesimo dalla loro morte, avvenuta nel 1973, quando l’autobomba che stavano trasportando detonò prima del previsto.

Annunci

3 pensieri su “TYRONE, BUFERA SULLA MARCIA DI COMMEMORAZIONE DEI VOLONTARI DELL’IRA

  1. “Abbassarsi a quel livello significherebbe ripetere le azioni…” che i governi britannici ed i loro tirapiedi orangisti perpetrano da nove secoli in Irlanda.
    Non ci sarebbe nulla di cui stupirsi.

    Mi piace

  2. Pingback: RUTH PATTERSON AGLI ARRESTI | The Five Demands

  3. Pingback: CASO PATTERSON. CONFERMATA L’ACCUSA | The Five Demands

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...